INPSostenibile, progetto sperimentale per un ufficio ad impatto zero

TERAMO – «INPSostenibile – Un ufficio ad impatto zero» è il progetto sperimentale ideato dall’A.P.S. Rifiuti Zero Abruzzo allo scopo di diffondere e valorizzare i nuovi modelli sostenibili di produzione e consumo e rendere partecipe il personale dell’I.N.P.S. ai processi che attengono alle scelte e all’uso consapevole delle risorse passando dalla riduzione della produzione dei rifiuti, al minor consumo di energia e di acqua, agli acquisti verdi fino ad una ottimizzazione della mobilità nell’ambito degli spostamenti casa-lavoro, tutte azioni che rappresentano il maggior potenziale per promuovere la transizione verso un’economia circolare.

In un momento storico in cui le tematiche ambientali sono sempre più al centro del dibattito nazionale ed internazionale, è fondamentale diffondere la cultura del rispetto ambientale anche in ambito lavorativo, luogo in cui ognuno di noi trascorre la maggior parte del proprio tempo.

L’I.N.P.S. Regionale Abruzzo, da sempre attento ai temi dell’ecosostenibilità, intende ricoprire un ruolo fondamentale in questo nuovo modello di gestione delle risorse e mira a rendere le attività dell’Istituto meno impattanti per l’ambiente.
A tal proposito l’Associazione di Promozione Sociale Rifiuti Zero Abruzzo ha avviato un percorso di ecosostenibilità nella Sede I.N.P.S. di Teramo (scelta come sede sperimentale) dando vita al progetto INPSostenibile in collaborazione con la Direzione Regionale I.N.P.S. Abruzzo, con il Comune di Teramo e con la Regione Abruzzo, finanziatrice del progetto (DGR n.110 del 02/07/2018).

Le linee guida in esso contenute, divise in aeree tematiche a ciascuna delle quali corrispondono una serie di buone pratiche per incentivare l’acquisizione e la messa in atto di corretti stili di vita orientati al benessere e alla prevenzione, saranno consultabili dal personale dell’INPS nella Intranet dell’Istituto. Create per promuovere il corretto utilizzo delle risorse dai dipendenti dell’I.N.P.S. di Teramo, si auspica potranno in futuro essere replicate nelle Sedi I.N.P.S. Nazionali e negli altri Uffici Pubblici e Privati, e divenire un utile vademecum applicabile nella vita di tutti i giorni. La sperimentazione si svilupperà nell’arco di due anni e concentrerà le proprie azioni sugli obiettivi del progetto realizzabili in tale lasso di tempo.

Dal 1 febbraio 2019 la Direzione Inps di Teramo ha assunto l’impegno concreto di eliminare l’usa e getta. Nei distributori di bevande dei plessi di Via Oberdan e Corso San Giorgio, i bicchieri e le palette in plastica fossile sono stati sostituiti con bicchieri e palette di materiali compostabili (EN 13432) da conferire nell’umido. Inoltre, sono stati messi a disposizione dell’utenza e dei dipendenti, gratuitamente, erogatori di acqua naturale e frizzante refrigerata per disincentivare il consumo di acqua in bottiglie di plastica offrendo la possibilità di rifornirsi con propri contenitori oppure con bicchieri compostabili forniti gratuitamente. A breve si provvederà alla distribuzione al personale dell’Istituto di borracce in acciaio riutilizzabili. Anche dalla mensa aziendale è stata eliminata la plastica usa e getta a favore di stoviglie lavabili e riutilizzabili, e in occasione di eventi aziendali l’Istituto ricorre esclusivamente a materiali compostabili.

Particolare attenzione è data anche alla mobilità sostenibile e in tale ambito nasce l’attività del carpool-INPS. Grazie al contributo fattivo del Comune di Teramo, partner del progetto, i dipendenti della Sede INPS di Teramo che adotteranno la formula del car-pooling (auto condivisa), potranno godere di un’agevolazione al parcheggio. In prossimità dei plessi delle sedi INPS di Via Oberdan e Corso San Giorgio, infatti, saranno riservati dei parcheggi gratuiti ai dipendenti che trasporteranno almeno tre colleghi generando vantaggi in termini di riduzione del traffico urbano, meno costi di trasporto, meno usura dell’auto privata, meno stress psicofisico e diminuzione rischio incidenti, maggior possibilità di parcheggio, socializzazione, risparmio economico, riduzione dell’inquinamento e del traffico urbano, riduzione del consumo di suolo e restituzione degli spazi urbani ai cittadini. In tale ottica, il Mobility Manager dell’INPS Abruzzo e la coordinatrice del progetto, stanno mettendo a punto un questionario da somministrare ai dipendenti dell’Inps di Teramo. Attraverso questo strumento verranno raccolte le informazioni relative agli spostamenti dei dipendenti e alla propensione all’utilizzo dell’auto condivisa.

E’ utile evidenziare il contributo del Comune di Teramo anche in relazione alla mobilità ciclabile; infatti provvederà all’installazione di due rastrelliere per il parcheggio delle bici di cui potranno usufruire i dipendenti e i clienti dell’Istituto che raggiungeranno le Sedi con il mezzo a due ruote.

L’auspicio è che questi strumenti, coadiuvati dall’utilizzo del trasporto pubblico tradizionale, possano contribuire alla nascita di un Piano urbano della mobilità sostenibile in grado di diminuire gli impatti ambientali sociali ed economici generati dai veicoli privati che faciliti gli spostamenti dei cittadini.

INPSostenibile è l’invito a dare ognuno il proprio contributo nell’ottica di ridurre l’impatto ambientale anche nelle attività di ufficio, per generare una nuova consapevolezza delle attuali strategie di sviluppo sostenibile e sentirci tutti, nessuno escluso, protagonisti di questa rivoluzione virtuosa.

Luciana Del Grande
Coordinatrice progetto INPSostenibile

Video Credit: Fabiano Noli
Music Credit: Judô Raça- ¨6 lutas que influenciam os judocas pelo mundo

Read Previous

Alloggi Ater, la Ceci conferma indiscrezioni ekuonews: gli inquilini Erp non pagheranno la cauzione di 500 euro

Read Next

Atr Colonnella, seconda notte di presidio per le lavoratrici e i lavoratori

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: