Ginnastica: pronta a ripartire anche con attività all’aperto

PESCARA – Gli sport che si disputano al chiuso sono stati fra quelli più penalizzati dall’emergenza del Covid 19. Fra questi anche la ginnastica artistica e ritmica, che conta in Abruzzo una buona tradizione e che in passato ha regalato all’Italia anche diversi atleti olimpionici. “Fino ad
oggi si sono potute allenare solo tre nostre ragazze dell’Armonia di Chieti (Gherardi Eva, Capozucco Alice, Quoiani Vittoria) che partecipano a manifestazioni di carattere nazionale ed internazionale. Per gli altri nostri ragazzi, da quelli che partecipano a campionati ed eventi di rilievo e fino ai più piccoli, dovremo attendere il DPCM del 18 maggio. Si va però – spiega il presidente regionale della FGI – verso una graduale ripresa che nel giro di qualche settimana sarà ci auguriamo completa. Ovviamente considerando che gran parte dell’attività si svolge in palazzetti e palestre, aspettiamo di conoscere le prescrizioni e i protocolli previsti. A tal proposito il nostro auspicio è anche quello di poter contare su contributi ed aiuti per poter permettere una ripartenza delle attività e far fronte ad una serie di nuove spese che dovremo sostenere anche per garantire il rispetto dei protocolli sanitari“. Nella ginnastica c’è l’utilizzo degli attrezzi (quadrato, trave, sbarra, paralleli, anelli) ma anche delle pedane che, dovranno essere sanificati dopo ogni utilizzo da parte degli atleti, ed è su questo che dovrà essere fatto un lavoro particolare anche di sensibilizzazione degli atleti. “In vista dell’estate – spiega il presidente della FGI Mario Centi Pizzutillistiamo lavorando però anche su un progetto denominato Salute e Fitness, che prevede attività all’aperto, ed è per questo che stiamo proponendo delle proposte alle amministrazioni locali per lo svolgimento di queste attività rivolte soprattutto a quelle di base“. La FGI Abruzzo conta nella nostra regione 49 società per 3500 tesserati. Consigliere federale nazionale è stata eletta di recente l’ex campionessa ed olimpionica Fabrizia D’Ottavio – ANSA

Read Previous

Caso Vasanella, Il Cittadino Governante: “Il consiglio comunale di Giulianova, purtroppo, non è interamente antifascista”

Read Next

Dionisio all’ARTA, Forum H2O: déjà-vu. Quello che fece (e non fece) nel 2002 per i Laboratori del Gran Sasso