Breaking News :

Montorio, la minoranza sancisce la “brexit” del Sindaco Facciolini: imminente la crisi amministrativa

MONTORIO AL VOMANO – I consiglieri di minoranza Marco Citerei e Gabriella Zuccarini di “Montorio che Vive”, Andrea Guizzetti e Paolo Sacchini di “Montorio Avanti Insieme”, e Giancarlo Di Marcantonio e Alessia Nori del “Gruppo Misto”, dopo l’ultimo Consiglio Comunale, ritengono opportuno e doveroso informare la cittadinanza sugli ultimissimi sviluppi della oramai imminente crisi amministrativa.

“Ormai si è superato ogni limite di decenza in Consiglio Comunale. L’Assessore Nibid viene attaccata dall’Assessore Nori che, a sua volta, si azzuffa con il Consigliere Colangeli il quale ha ribadito, per il secondo Consiglio di fila, il suo disagio nel rimanere in una maggioranza ormai isterica. Così un semplice Consiglio sul rendiconto 2018 si trasforma in uno “psicodramma politico di maggioranza”, mai visto!” dichiarano i consiglieri di minoranza.

“Tornando alla gestione del rendiconto i consiglieri di minoranza, pur plaudendo l’impegno dell’Assessore Nibid, non possono che evidenziare le sue gravi lacune politiche, in quanto si è scelto di gestire solo la fase corrente, ma non vi sono progetti ed investimenti per Montorio. In sintesi manca una mission, una “stella polare” da seguire, un obiettivo da centrare e da perseguire per il bene della collettività” dichiarano Citerei, Zuccarini, Guizzetti, Sacchini, Di Marcantonio e Nori.

“Non è più possibile lasciare Montorio allo sbando totale, senza neanche poter più garantire l’ordinaria amministrazione a causa di un gruppo di consiglieri, ormai dediti solo alla zuffa interna ed agli attacchi personali” prosegue la nota. “Vengono calpestati così, ancora una volta, i diritti dei consiglieri di opposizione che vorrebbero invece parlare di temi importanti per territorio e collettività e devono purtroppo assistere a battibecchi interni alla maggioranza che, oltre a non fare gli interessi dei montoriesi, non permette di affrontare temi seri, come le mozioni da noi presentate, e non inserite in questo Consiglio, inerenti temi sì cari alla collettività come Autodromo, Raccolta differenziata, Area Industriale ed indennità degli amministratori”.

“In fin dei conti l’opposizione chiede soltanto di porre fine a questo scandaloso teatrino, che blocca da mesi l’attività politica e di governo della cittadina, per fare definitivamente chiarezza sulle reali intenzioni del Sindaco Facciolini e di quel che resta della sua litigiosa e frammentata maggioranza” concludono i consiglieri di minoranza. “Per questo motivo l’opposizione chiede al Sindaco di verificare se è ancora in grado di governare la Città altrimenti lo preghiamo di fare un passo indietro, di staccare la spina a questa che è, senza ombra di dubbio, la peggior Amministrazione che Montorio al Vomano abbia mai avuto”.

Read Previous

FOTO | Non Sia Mai Pillon: a Roma la Manifestazione di “Non Una Di Meno” contro ddl Pillon

Read Next

Teramo, convenzione con Università D’Annunzio, gli Ordini professionali scrivono a D’Alberto per chiarimenti