CHE TEMPO FARÀ… LUNEDÌ 24 DICEMBRE 2018 – A CURA DI PIERLUIGI CASALENA

Oggi ultima giornata di tempo stabile e soleggiato in quota dominato da cappa e foschia nei bassi strati in un contesto mite, ma domani si cambia aria; eh si perchè ad una mattinata mite e dominata dal vento di libeccio caldo e secco, seguirà un peggioramento in serata quando dai Balcani giungeranno i refoli di aria fredda collegati ad una depressione che sfilerà rapidamente verso la Grecia. Peggioramento molto rapido che tra la sera e la notte di Natale porterà rovesci di pioggia accompagnati da raffiche di vento di Bora e nevicate sull’Appennino a quote superiori ai 1000 metri in calo a fine fenomeni. Temperature in deciso calo durante la notte, notte tempestosa con pioggia e vento quasi una novità per Natale. Natale e Santo Stefano invece che saranno decisamente soleggiati con del vento ancora moderato la mattinata di Natale, ma poi si calma dal pomeriggio e arriveranno le gelate della notte del 26 e del 27 con aria l’aria fredda che sarà riversata nei bassi strati dall’inversione termica. Dunque sintesi previsionale per domani: NORD: sereno e ventoso per venti di fhon a pulire l’aria. Decisamente caldo ovunque; CENTRO: poche nubi durante il giorno, venti di libeccio in mattinata, tendenza dal pomeriggio-sera ad aumento della nuvolosità su Marche, Abruzzo e Molise con piogge e folate di vento intense da Bora, calo termico sensibile dalla serata con neve in calo sotto i 1000 metri, mari che tendono a mossi ovunque; SUD: sereno e mite per tutto il giorno con venti da sud-ovest, ma dalla sera giunge il fronte anche qui investendo Puglia, Basilicata e Calabria ionica, con delle piogge nella notte di Natale. Temperature in calo anche qui dalla serata. Natale e Santo Stefano generalmente sereno ma freddino, soprattutto la notte per le inversioni termiche, ma aria limpida e pulita e poco umida.

Pierluigi Casalena

Read Previous

VIDEO | ‘A NATALE PUOI’, BOOM DI CONDIVISIONI SUI SOCIAL PER IL VIDEO GIRATO A SULMONA

Read Next

BASKET – SOTTO L’ALBERO NESSUNA GIOIA PER LE TERAMANE