Alba Adriatica, 60enne depresso minaccia di uccidersi con un coltello: salvato dai Carabinieri

ALBA ADRIATICA -Momenti di forte tensione e di paura nel pomeriggio ad Alba Adriatica, in un’abitazione nei pressi della centralissima via Roma, dove i Carabinieri di Alba Adriatica sono intervenuti immediatamente dopo aver appreso, dall’operatore del 118, della ferma volontà di un uomo di togliersi la vita.

Sul posto i militari prontamente sopraggiunti, rilevavano la presenza di un 60enne del luogo che armatosi di un coltello, intimava ai Carabinieri di allontanarsi, puntandosi alla gola un coltello da cucina.

Dopo una lunga conversazione intavolata con i militari intervenuti inizialmente e successivamente con il Comandante della Compagnia Carabinieri, Ten.Col. Emanuele Mazzotta e con il Ten. Abbatantuoni Placido – ai quali confidava le ragioni del suo malessere legate alla separazione dalla moglie e dall’attuale compagna e dal profondo senso di solitudine che da tempo lo attanaglia – l’uomo finalmente si convinceva a desistere da porre in essere l’insano gesto di uccidersi, consegnando l’arma agli ufficiali, lasciandosi poi andare ad un pianto liberatorio.

Una volta calmatosi, avuta assicurazione che non sarebbe stato lasciato solo – anche per il tratto a venire  dagli stessi militari, dopo essere stato sottoposto ad una visita preliminare  da un medico intervenuto sul posto, l’uomo è stato accompagnato a mezzo ambulanza all’Ospedale di Giulianova per le cure del caso.

Read Previous

Montorio, l’appello al voto di alcuni cittadini e cittadine per Eleonora Magno

Read Next

Sant’Omero, l’ex Chiesa Marchesale e quella antica campana: l’opposizione prova a spronare l’amministrazione Luzii