Il Re, la cortigianeria ed il gruppone

Sono elementi tra loro inscindibili e che costituiscono essere una catena naturale, con il Re espressione di tanto Oro riposto nelle segrete stanze reali, importante per accrescere la propria forza dominante e straripante, sempre opportunamente supportato. La cortigianeria è una piccola-grande entità che si accoda per opportunismo e con naturalezza, perchè il Re, senza chiederlo, la gradisce. Il cortigiano della cortigianeria non spicciola, studia a tavolino ogni sviluppo futuro, purchè abbia un ritorno favorevole, anche più d’uno, pronto a smentire se stesso e la propria “storia”, anche sparlando tra piazze ed osterie, pur di emergere dall’anonimato del gruppone. Quest’ultimo c’è sempre stato e sempre ci sarà, perchè caratterizza i più, in ogni vicenda che abbia uno spaccato di vita: si ripropone, infatti, ogni due lustri, più o meno, tra incroci frenetici ed incalcolabili.

Read Previous

Teramo, nota ironica dei sindacati contro la segreteria del Nursind sulla produttività-straordinario 2018

Read Next

VIDEO | Luciano Campitelli: “Soffro in silenzio giornalmente ma spero di tornare a farlo solo settimanalmente, ovunque”