Giro d’Italia 2020, definito il percorso della decima tappa della kermesse, la “Lanciano-Tortoreto”, il prossimo 13 ottobre

TORTORETO – “Aspettavamo da tempo – ha detto il Sindaco di Tortoreto Domenico Piccioni – l’ufficialità della tappa, sebbene ne avessimo avuto conferma un po’ di settimane fa. Siamo felici perché Tortoreto ha ormai un rapporto pluriennale con il Giro e quest’anno il fatto stesso che la gara si disputi è un segnale di speranza per tutta l’Italia”.

Il 103° Giro d’Italia, ospiterà così la tappa abruzzese proprio a metà della competizione “e questo – aggiunge l’assessore al Turismo Giorgio Ripani – è un aspetto da non trascurare: l’evento ha mantenuto la sua centralità nella struttura complessiva del programma e, quindi, ne è stata preservata l’importanza anche mediatica. Ciò offrirà l’occasione per catalizzare l’attenzione su Tortoreto, sfruttando le immagini trasmesse sui moltissimi canali televisivi e online di tutto il mondo che seguiranno l’arrivo di tappa”.

Un commento tecnico è demandato al Consigliere con delega allo Sport, Marino Di Domenico: “La decima tappa, Lanciano-Tortoreto, è già stata definita dagli addetti ai lavori tra le più importanti, non solo perché è in calendario a metà della competizione, dopo il primo giorno di riposo, ma soprattutto per la presenza di una serie di “strappi”, o muri, molto impegnativi soprattutto nel finale, quando si salirà sul borgo antico di Tortoreto per ben tre volte con pendenze che superano il 15-20 %. I ciclisti dovranno percorrere circa 50 chilometri tra le colline di Colonnella, Controguerra, Corropoli ed ancora due volte Tortoreto sarà protagonista nel finale con delle salite inedite: via San Giuseppe, via Badette e via Sette Colli: contrade fin ora inesplorate dalla carovana del Giro, che sicuramente faranno l’ultima selezione prima dell’arrivo posto sul lungomare Sirena, nella zona sud di Tortoreto, splendida cornice dell’arrivo di tappa”.

 

 

 

Read Previous

200 migranti in arrivo: 50 anche a Civitella del Tronto. Fioretti esprime il prioprio dissenso

Read Next

FOTO e VIDEO | Handball, la storia della pallamano italiana passa per Teramo