Alba Adriatica, M5S: marketing turistico dovrà essere tema prioritario in Regione

ALBA ADRIATICA – “Leggiamo sulla stampa il grido d’allarme degli albergatori che fa pensare ad una stagione turistica deprimente. I paesi come Alba Adriatica vivono di turismo e le difficoltà sono evidenti; a risentirne sarebbe l’intera comunità e tutto il territorio vibratiano.

La nostra idea è che turismo è lavoro, lavoro è sviluppo, quindi in questo momento le categorie operanti in questo settore hanno la nostra solidarietà” scrivono in una nota gli attivisti del Movimento 5 Stelle albense.

“È chiaro che la priorità regionale in questo momento è la tutela della salute di tutti gli abruzzesi e siamo convinti che l’emergenza Coronavirus si risolverà presto, ciò però non esclude di occuparsi anche di altro.

“Ho origini marchigiane e conosco bene il modus operandi delle Marche in questo settore (a titolo esemplificativo riportiamo lo spot “Marche Infinita Bellezza”), mi sento quindi di poter condividere la richiesta fatta alla Regione dal presidente di Costa dei Parchi” dice Emanuela Bizzarri, una degli attivisti del gruppo.

“Auspichiamo pertanto che l’Assessore Febo sappia recepire le istanze e renderle operative con azioni concrete.

Ci sentiamo di dare qualche suggerimento in tal senso con lo scopo di migliorare la governance del turismo abruzzese. La prima cosa necessaria è la valorizzazione e la promozione della Regione Abruzzo attraverso vari canali, uno fra tanti il digitale” continuano i 5 stelle albensi.

“L’Abruzzo è una terra che offre esperienze uniche e personalizzate, che si caratterizza per paesaggi mozzafiato, è un luogo ricco di meraviglie naturali, si presta a diversi tipi di turismo e quando la si conosce, poi si torna in Abruzzo.

Lo sforzo che richiediamo alla Giunta è proprio quella di fare del Marketing turistico, oggetto imminente di azione politica” conclude il gruppo.

 

Read Previous

Memorial Lello Pasqualini, successi per Mauro Compagnucci e Daniele Mangiaterra sul lungomare di Alba Adriatica

Read Next

Evasione, le precisazioni dell’imprenditore Franco Iachini