Consiglio Regionale, Marcozzi (M5S): un “sistema di scatole cinesi” per approvare convenzione con Napoli Calcio

L’AQUILA – “Continuano le forzature del Regolamento interno del Consiglio regionale da parte del centrodestra per l’approvazione della variazione di bilancio sulla Convenzione col Napoli Calcio. Oggi, durante i lavori della Commissione Bilancio, ne abbiamo avuta l’ennesima prova. Il Presidente D’Incecco (Lega), infatti, ha provato a far passare il provvedimento di soppiatto, inserendolo attraverso un sistema di ‘scatole cinesi’ di progetti di legge, col solo scopo di inserire la discussione e la votazione fuori sacco”. Lo afferma il Capogruppo M5S in Regione Abruzzo Sara Marcozzi, che continua: “In spregio alle difficoltà che in questo momento gli abruzzesi stanno attraversando a seguito della violenta recrudescenza della pandemia da Covid, esprimo tutti i miei dubbi sulle modalità con cui i lavori vengono tenuti da remoto. Sembra che il centrodestra abbia scambiato l’utilizzo dei sistemi online per lo svolgimento dei lavori, in uno strumento atto a restringere le prerogative delle opposizioni, costantemente lasciate inascoltate”.

“Ricordo a tutta la maggioranza Lega, FDI e Forza Italia, che sulla Convenzione col Napoli Calcio e tutte le relative potenziali illegittimità da me riscontrate – conclude la Capogruppo M5S – ho già depositato un esposto alla Corte dei Conti, all’Anac e alla Procura della Repubblica. Alla luce di questi atteggiamenti, sono pronta a integrarlo esponendo tutti i miei dubbi sulla correttezza con cui è stato affrontato l’iter di approvazione all’interno del Consiglio regionale”.

Read Previous

Calcio Eccellenza, un giocatore della Torrese positivo al Covid19. Giocatori e staff tecnico in isolamento

Read Next

Nuove regole anti contagio, Cna: confronto permanente tra Sindaci e imprese