“Amici del cuore di Colonnella”, inagurata la sede dell’associazione che offre servizi di assistenza sanitaria

Grande successo e partecipazione per l’inaugurazione della sede dell’Associazione “Amici del cuore Colonnella”, svoltasi nel pomeriggio di domenica 7 aprile. L’evento ha rappresentato l’occasione per presentare i servizi di assistenza sanitaria e trasporti che l’associazione offre alla cittadinanza, i corsi di formazione e, infine, ringraziare i tanti sponsor e cittadini che hanno aiutato l’associazione a consolidare il proprio operato.

“Oggi è stato un giorno bellissimo – dichiarano da “Amici del Cuore Colonnella” – perché abbiamo ufficialmente dato avvio alla nuova fase della nostra associazione, che sarà caratterizzata da un forte impegno nell’erogazione dei servizi di assistenza sanitaria ai cittadini di Colonnella e dintorni. Durante la cerimonia abbiamo voluto ricordare il nostro percorso: tutto è nato dai due defibrillatori che, l’allora comitato, comprò ed installò nel territorio comunale, grazie ai proventi del libro “Ti mando una cartolina” di Angelo Di Pizio, presidente dell’associazione. Dopo aver istruito le persone all’utilizzo del defibrillatore e organizzato diversi eventi dedicati ai bambini e alla salute, ci siamo accorti di voler fare di più. Quindi, tutti insieme, ci siamo rimboccati le maniche a siamo arrivati, con tanti sforzi, alla situazione attuale: adesso siamo un’associazione che ha formato diversi volontari, formati attraverso due corsi, e che ha già cominciato ad erogare alcuni servizi di assistenza e trasporti grazie alla nostra ambulanza”.

All’evento, svoltosi con i migliori auspici e gli auguri del Presidente Anpas Abruzzo Serafino Montaldi, hanno preso parte anche il sottosegretario alla Presidenza della Giunta regionale D’Annuntiis e il sindaco di Colonnella Leandro Pollastrelli, ma soprattutto ha visto intervenire molti cittadini. “I nostri servizi suscitano interesse – dichiarano dall’associazione – e gli abitanti di Colonnella e dintorni hanno imparato a conoscerci: nonostante siamo diventati operativi da poco tempo, abbiamo già ricevuto diverse telefonate e richieste di trasporti ed assistenza. Non è un caso che al termine dell’evento, mentre riordinavamo la nostra sede, abbiamo ricevuto una richiesta per un servizio: i nostri volontari non si sono tirati indietro e, nel giro di qualche minuto, hanno organizzato una squadra e sono partiti con l’ambulanza. È stato davvero il miglior modo di concludere una giornata che ricorderemo per molto tempo!”.

Read Previous

Procurava documenti falsi agli albanesi: arrestato ad Imola 45enne di Martinsicuro ricercato in Austria

Read Next

A Giulianova sabato picchetto d’onore in memoria del legionario cecoslovacco Jan Kelbl