Elezioni Montorio, il centro-sinistra tenta la strada della lista unitaria e c’è chi preme per le primarie: si arriverà ad una quadra in tempi stretti?

MONTORIO – Bocche cucite nel centrosinistra montoriese, nessuno dei big rilascia dichiarazioni ufficiali, tutto ciò è suffragato dalle sole indiscrezioni che trapelano da ambienti vicini.

Sembrerebbe che, grazie ad un lavoro serrato del partito democratico e del segretario provinciale Piergiorgio Possenti assieme a quello regionale Michele Fina, si stia lavorando per una lista unitaria e si sia anche sulla buona strada per un ricompattamento generale delle anime più forti.

Ovvio che se ciò accadesse, dopo anni di divisioni, sarebbe una svolta per Montorio, città da sempre di centrosinistra, con l’unica infruttuosa parentesi per l’ultima amministrazione. Ieri sera c’è stato incontro con i vertici Dem nel quale è emersa l’esigenza di attuare un percorso univoco ma, visti i tempi ristretti, si è chiesta una vera velocizzazione, onde evitare spaccature ed il ripetersi degli errori passato.

Da quel poco che si apprende, sarebbe forte la consapevolezza di porre in essere un alto senso di responsabilità: con un centrosinistra unito, infatti, sarebbe durissima per gli altri competitor.

Nomina o primarie? Poco conta, ma ci sarebbe la richiesta di arrivare ad una quadra per la metà di giugno.

Fra i vari nomi che circolano sempre più forti sono quelli di Guizzetti e di Citerei. In realtà ci sono anche i nomi degli ex amministratori Gianni Centa e Alessandro Di Giambattista. Si riuscirà a fare sintesi? Chi farà un passo indietro, eventualmente?

Read Previous

Campli, il plauso del Viceministro Ascani per l’ultimo giorno scuola alla Necropoli

Read Next

Scuola, lunedì anche a Teramo sciopero di docenti e personale Ata