ISTITUTO COMPRENSIVO DI ATRI: CON ERASMUS PLUS 2018/2020 SI RADDOPPIA

ATRI – A pochi giorni dall’avvenuto finanziamento del Progetto “Learn 4 life: active and responsible citizenship”,  in cui Istituto Comprensivo di Atri è scuola Capofila, il Dirigente Scolastico, Prof. Achille Volpini, è lieto di comunicare l’approvazione di un ulteriore Progetto nell’ambito del Programma Erasmus Plus – Partenariati strategici KA229-2018/2020.

Il nuovo Progetto “Maths with games” è stato elaborato dalle docenti Francesca Ciarcelluti, Gaetanina Da Fermo e Giuliana Di Pasquale e vede l’Istituto Comprensivo di Atri come scuola partner, in rete con istituti scolastici dell’Estonia, della Turchia, della Bulgaria e del Regno Unito. In linea con la recente Raccomandazione del Consiglio d’Europa del 22 Maggio 2018 e con il documento “Indicazioni nazionali e nuovi scenari”, il progetto ha la finalità di garantire il raggiungimento di sicure abilità di base e di incoraggiare pratiche didattiche innovative nell’era digitale.

L’obiettivo strategico è promuovere l’educazione al pensiero logico ed analitico diretto alla soluzione di problemi, favorendo un atteggiamento di valutazione critica e curiosità, interesse per le questioni etiche e attenzione alla sostenibilità ambientale. Attraverso un approccio interdisciplinare, gli studenti potranno potenziare le proprie competenze matematiche, scientifiche e tecnologiche, e gli insegnanti condividere materiali e metodologie d’insegnamento. Il percorso formativo, finanziato per € 27.755,00, promuove la mobilità di docenti e discenti (età 12-14 anni), in tutti i paesi partner.

“Gli allievi, ospitati presso le famiglie, avranno occasione di scoprire analogie e differenze fra le culture, acquisire nuove conoscenze e migliorare la competenza comunicativa nella lingua inglese – spiegano dall’istituto –La partecipazione al partenariato e alle sue mobilità rappresenterà per docenti e allievi dell’Istituto Comprensivo di Atri un’ulteriore opportunità di crescita cognitiva e sociale, in una dimensione europea. L’approvazione di due progetti Erasmus Plus che consentiranno complessivamente 8 mobilità e i positivi risultati conseguiti annualmente dagli alunni in occasione degli esami di Certificazione Trinity, confermano l’impegno dell’Istituto Comprensivo di Atri nell’insegnamento delle lingue straniere”.

Read Previous

TRASPORTI, M5S: LA STAZIONE ANAGNINA È SOLO UNA SOLUZIONE TEMPORANEA, L’ARRIVO DEI BUS TORNERÀ A TIBURTINA

Read Next

PROVINCIALI ABRUZZO: I TRE NUOVI PRESIDENTI ELETTI