PALAZZO MELATINO, PROROGATA FINO AL 30 APRILE L’ESPOSIZIONE DELLE DUE OPERE PROVENIENTI DALLE COLLEZIONI CIVICHE

TERAMO – E’ stata prorogata fino al 30 Aprile prossimo l’esposizione in Palazzo Melatino, sede della Fondazione Tercas, delle due opere – provenienti dalle collezioni civiche del comune di Teramo – che dal 6 ottobre scorso hanno attratto numerosi visitatori: il Busto di ritratto di Settimio Severo (dal Museo Archeologico) già segnalato dal Marchese Delfico e dal Palma e la Tavola di San Bonaventura e San Sebastiano del Maestro dei Polittici Crivelleschi (dalla Pinacoteca) splendente pannello appartenuto ad uno smembrato polittico un tempo conservato nella Chiesa di S. Maria delle Grazie.

Palazzo Melatino, grazie alla collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Teramo e della Soprintendenza SAPAB d’Abruzzo, si è arricchito di ulteriori contenuti culturali, oltre a quelli presenti nelle sue stanze, che hanno rilanciato l’interesse e l’attenzione sui tesori della nostra città.

Una città che ha confermato d’essere centro di grande attrattiva culturale non soltanto per la qualità di alcune testimonianze artistiche ma per il contesto nel quale esse sono inserite capace di attivare, mirabilmente come in questa occasione, un dialogo non solo artistico, tra passato e presente, ma anche un dialogo tra Istituzioni impegnate nella promozione del territorio.

Read Previous

REGIONALI, D’ALONZO: PER LA LA SANITA’ NELLE AREE INTERNE SERVE UNA PROGRAMMAZIONE AD HOC

Read Next

IL MINISTRO ERIKA STEFANI IN VISITA A TERAMO PER PRESENTARE IL DECRETO SULLE PROVINCE