PD SUL NON VOTO DI MARSILIO: DECRETO SISMA LACUNOSO? NON C’E’ TRACCIA DI UN’AZIONE PRO ABRUZZO”

Riceviamo e pubblichiamo comunicato stampa dell’Unione Comunale PD di Teramo:

Ah l’amore!
Quest’oggi il candidato governatore romano della destra, Marco Marsilio, ci ha aperto il suo cuore.
Ebbene si: il nostro aspirante proconsole ha ammesso che si astenne dal votare in Senato il decreto sisma del centro Italia del 2016 per un atto di amore verso l’Abruzzo.
“Il decreto era incompleto e lacunoso”, dice il nostro innamorato.
A questo punto però,  sorgono due domande spontanee e vorremmo che il candidato Marsilio rispondesse su questo:
1)    Caro Marsilio, quindi,  se interpretiamo bene il suo pensiero, ritenne più opportuno non intervenire con misure a sostegno della popolazione abruzzese ferita dal sisma, piuttosto che approvare un decreto integrabile nelle forme e nelle azioni a sostegno delle persone bisognose?
2)    Se ritenne il decreto incompleto e lacunoso, perché non vi furono suoi emendamenti sull’argomento? Perché non c’è traccia di un suo interessamento concreto a rendere il decreto migliore rispetto a come fu proposto? Perché allora non sentimmo la sua voce?
La verità è che, a guardare la sua attività parlamentare, non si rileva una sola azione volta a tutelare l’Abruzzo.
Non una sola azione che rilevi il suo amore per questa terra o per questa gente.
Nulla!
È proprio vero, l’amore è cieco: tuttavia non si è mai sentito che possa basarsi sull’inganno.

 

Read Previous

COMITATO TUTELA TIGLI, POLIZIA CONFERMA NESSUN PROBLEMA SICUREZZA IN VIA RISORGIMENTO: DA ANAS SOLO PRETESTI

Read Next

FABIO BERARDINI: 2,5 MILIONI AI PICCOLI COMUNI DELLA PROVINCIA DI TERAMO: DOMANDE IN SCADENZA A GIUGNO. ECCO DOVE