Covid, il Consigliere Nugnes propone all’amministrazione di Roseto una soluzione a sostegno del commercio

ROSETO – L’attuale situazione sanitaria ha costretto ad una nuova chiusura le attività commerciali, che oltre al totale calo di fatturato nel periodo natalizio sono esposte alla forte concorrenza delle grandi multinazionali dell’e-commerce.
‘’Oggi ‘’ – dichiara il consigliere Nugnes – ‘’ si rendono ancor più necessarie le misure di sostegno a questo settore, che ormai non possono essere caratterizzate solo da risarcimenti per il danno emergente, comunque indispensabili, ma è il momento di intervenire con iniziative che vadano a constare il lucro cessante’’.
Tra le soluzioni proposte dal consigliere Nugnes c’è quella di realizzare una piattaforma online a carico dell’amministrazione e messa a disposizione, in modo gratuito ai commercianti e le aziende enogastronomiche del territorio, che possa rendere più agevole il commercio digitale presso le attività locali.
‘’ la massima espressione di questo progetto, che cerca di intervenire sul lucro cessante ,‘’ – continua Nugnes – ‘’ sarebbe quella di far realizzare un vero e proprio portale e-commerce da aziende specializzate, ma essendo ormai iniziato il periodo natalizio, questa proposta potrebbe risultare fuori tempo massimo. C’ertamente, se il tavolo sull’emergenza covid-19 fosse stato reso operativo per tempo, attraverso la collaborazione di tutte le forze politiche si poteva arrivare prima a questa iniziativa, come avvenuto nei comuni vicini.’’.
‘’Una soluzione alternativa e più rapida ‘’ – aggiunge Nugnes – ‘’ è quella di realizzare una vetrina online, magari sfruttando <<visitroseto>>, dove i commercianti possono esporre i loro cataloghi digitali e i cittadini consultarli. Il cliente, attraverso il sito, potrà scegliere il prodotto e contattando telefonicamente il negozio potrà ricevere la merce a casa. A differenza dell’e-commerce non sarà possibile il pagamento online, ma questo ostacolo potrà essere arginato con il più pratico pagamento alla consegna. Utilizzando come piattaforma il sito web dedicato al turismo e inserendo le attività enogastronomiche si darebbe anche visibilità a questo particolare tipo di turismo.’’
Un’altra importante misura di sostegno dovrà essere realizzata abbattendo la pressione fiscale e anche per questo Nugnes propone una soluzione:
‘’ questa misura, che si occupa del danno emergente, ha l’obiettivo di ridurre il cuneo fiscale dei nostri commercianti di una data percentuale coerente con le risorse economiche disponibili. ‘’
‘’per reperire le risorse necessarie ‘’ – conclude Mario Nugnes – ‘’ la nostra amministrazione deve percorrere due strade: la prima attingendo dal decreto ristori attraverso l’Anci di cui il nostro sindaco è membro e la seconda smobilizzando le somme disponibili in bilancio e vincolate per le nuove assunzione, pari a 400mila, che non sono state completamente utilizzate. In merito a questa seconda strada il nostro gruppo fece una proposta nel mese di maggio, respinta dall’allora segretario Pd ,Simone Aloisi, dichiarando che le risorse sarebbero state impiegate per reclutare personale nel secondo semestre. Arrivati ormai a novembre crediamo che le assunzioni siano state solo l’ennesimo annuncio eletorale e a breve torneremo ad approfondire l’argomento con nuovi comunicati’’.

Read Previous

Comuni Cratere e Ricostruzione: Anci presenta pacchetto emendamenti per Legge di Stabilità

Read Next

Coronavirus, in Abruzzo 556 nuovi casi (232 nella provincia di Teramo) e 7 deceduti