Montorio, nel centro-sinistra c’è chi ancora spera nella Magno. I socialisti montoriesi dicono no a Citerei-Di Centa

MONTORIO AL VOMANO – “Pensiamo di poter dare il nostro appoggio al centro-sinistra solo e soltanto se si andrà verso una unità di intenti, e non come accaduto nelle ultime due tornate elettorali“.

Donato Di Gabriele, ex amministratore socialista, ex assessore nella giunta di Alessandro Di Giambattista e attualmente componente dei socialisti montoriesi,  non si nasconde e irrompe nella “bagarre” sulla candidatura a Sindaco nello schieramento di centro sinistra, mettendo ulteriore pepe alla situazione.

A Montorio purtroppo prevarrebbero ancora le “bande”, per l’ex Assessore. “Siccome annusiamo che talune divisioni permangono, con diversi soggetti che vorrebbero recitare un ruolo da protagonisti in questa vicenda, credo fortemente che per arrivare all’unità si dovrebbe convergere su un nome terzo“.

Ergo la figura di Eleonora Magno? “Attualmente sarebbe la soluzione ideale, l’unica forza dirompente in questo momento”, dice ancora Di Gabriele che stacca l’endorsement per la Preside dell’IC Montorio-Crognaleto.

E’ la persona che riteniamo sia quella che possa aiutare, più di altre, a superare i vecchi dissapori che stanno comunque riemergendo in questa campagna elettorale. In ogni caso un nome terzo, anche un altro, sarebbe il percorso da seguire come via principale.

Sul possibile nome di Stefano Di Stefano l’ex Assessore è tiepido: “nulla da togliere al professionista, cambierebbe poco nello scacchiere”

Quindi anche un ritorno di Alessandro Di Giambattista? “Certamente tra i nomi che ballano attualmente nel PD, sarebbe la soluzione migliore, avrebbe le competenze migliori per guidare il paese“.

Dunque no alla coppia Citerei-Di Centa, secondo il punto di vista dei socialisti montoriesi.

In tutto questo assistiamo proprio al silenzio di Alessandro Di Giambattista, col suo nome spesso tirato in ballo in questi giorni e sul quale per taluni, al di là dei messaggi di rinuncia inviati al Segretario regionale Dem Michele Fina, restano ancora dubbi in merito ad suo effettivo ritiro.

 

 

Read Previous

Teramo, Festa della Madonna delle Grazie verso la conclusione

Read Next

Regione, fondi a sostegno delle donne vittime di violenza: tutti i provvedimenti di Giunta