Polizia Stradale, rafforzato il servizio di vigilanza estiva

TERAMO – Al via, per la Sezione Polizia Stradale di Teramo i servizi estivi di controllo e vigilanza in vista dell’arrivo dei numerosi turisti che, nei prossimi mesi di luglio ed agosto, vedranno percorrere le strade della nostra provincia.

Saranno potenziati i servizi di controllo della velocità attraverso il Telelaser considerato che, come è risultato dai dati dell’Osservatorio Provinciale sull’Incidentalità coordinato dalla Prefettura di Teramo e riunitosi nei giorni scorsi per fare il punto della situazione e prevedere ogni utile iniziativa sul fronte della prevenzione della sinistrosità, è proprio la velocità una delle cause più rilevanti di incidenti stradali.

Saranno organizzate campagne e “Operazioni ad Alto Impatto” con pattuglie che si dedicheranno, ad iniziare dal prossimo fine settimana, all’obbligo di indossare le cinture di sicurezza.

Non mancherà costante attenzione al rispetto del divieto dell’utilizzo del cellulare alla guida, al controllo dei tempi di guida e di riposo sul trasporto professionale di merci, ai pullman che trasportano turisti in gita e alla RCA auto, per quest’ultimo caso attraverso l’apparecchiatura “Street Control”.

Il Vice Questore Nadia CARLETTI, Dirigente della Sezione di Polizia Stradale di Teramo da pochi giorni, ha proprio chiarito la linea operativa: “… farò tutto ciò che è necessario per ridurre il numero delle vittime e dei feriti sulle strade in termini di controlli ma anche di prevenzione; non è proprio di un paese civile continuare a perdere la vita sulle strade per mancanza di attenzione nei confronti di un problema così importante che va affrontato con tutti gli strumenti necessari. E se il problema è anche dello stato usurato delle strutture stradali, interloquiremo con i responsabili degli Enti per far sì che vengano attenzionate le criticità.”

Read Previous

Poste Italiane: inaugurato l’Atm Postamat di Valle Castellana

Read Next

Sparatoria Tortoreto, Impegno Civico torna sollecitare maggiore controllo: “Aspettiamo ci scappi il morto?”