Pineto, si barrica in casa impendendo ai genitori di rientrare: i Carabinieri lo bloccano con lo spray urticante

PINETO – Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri di Pineto hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale, L.M., 35 anni, del luogo. L’uomo, poco prima, in evidente stato di ubriachezza si era chiuso in casa, rifiutandosi di far rientrare i suoi genitori, che hanno quindi allertato i Carabinieri. All’arrivo dei militari, L.M. ha aperto la porta e si è avventato su di essi aggredendoli violentemente, talché è stato necessario ricorrere allo spray urticante al peperoncino per immobilizzarlo. L’arresto è stato convalidato nel pomeriggio di oggi. La vicenda è rientrata nella casistica del cosiddetto codice rosso, la nuova legge introdotta lo scorso luglio per tutelare le vittime di violenze domestiche e di genere e che prevede l’inasprimento delle pene contemplate per tali reati.

Read Previous

Montorio, al Chiostro degli Zoccolanti la presentazione del libro di Osvaldo Di Domenico “Vicolo cieco”

Read Next

Teramo, domani Concerto Orchestra Sinfonica “Braga per il Sociale” per apertura anno accademico