Masterplan, D’Annuntiis replica a Sindaco Vasto

PESCARA – “Sorprendono alquanto le dichiarazione alla stampa e sui social del sindaco di Vasto che, invece di amministrare la città, dedica il suo prezioso tempo a criticare la Giunta regionale sul nulla. Nel famigerato “Masterplan” che altro non è che la normale programmazione 2014/20 , non esistono le “importanti risorse” destinate all’acquisto delle dismesse strutture ferroviarie. Probabilmente, come lui stesso dichiara, sono frutto della “politica fortemente visionaria che il centrosinistra ha messo in atto nel corso degli anni”. Invece di lanciare accuse inverosimili, probabilmente indotto in errore da qualche cattivo maestro, farebbe meglio a dedicare le preziose energie per avviare e accelerare i lavori già finanziati dalla Regione – Loggia di Amblingh, nel Piano Operativo Ambientale, per 800 mila euro – Intervento su via Adriatica, nel piano stralcio 2019, per euro 370 mila. Inoltre, la progettazione, già finanziata, di un intervento di difesa idrogeologica per complessivi 300 mila euro su via Tre Segni non risulta ancora pervenuta. In conclusione, ricordo al sindaco che questa giunta regionale è stata da subito vicina a Vasto e ai suoi cittadini destinando, in pochissimo tempo, risorse per la viabilità per il Giro d’Italia per oltre 400 mila euro, per la messa in sicurezza delle aree interessate dagli incendi in località Punta Penna-Punta Aderci per 270 mila euro, che saranno deliberati nella prossima giunta, atto mai fatto dalla passata giunta regionale che preferiva finanziare altri porti, 12 milioni di euro per gli interventi nel Porto di Vasto attesi da anni da tutti gli operatori. Caro sindaco, questo non è il tempo delle polemiche ma quello della coesione, soprattutto tra le istituzioni”. Lo ha dichiarato il sottosegretario alla presidenza della Regione Abruzzo, Umberto D’annuntiis. (REGFLASH) US201122

Read Previous

Coronavirus, Imprudente: accelerare i tempi per lo screening di massa, sfida senza precedenti

Read Next

VIDEO | Il post gara di Terni, Paci: “Sono il primo ad essere deluso ma anche sereno”