Nereto, il risanamento della Vibrata al centro di un incontro nella sala Allende

NERETO – “Ieri sera all’assemblea nella sala Allende cittadini, istituzioni ed associazioni si sono confrontati su un tema di vitale importanza pe il territorio: il risanamento della Vibrata” in una nota il presidente del Comitato “uniti per un futuro pulito e vivibile“.
Il Comitato ha ringraziato tutti coloro che hanno sostenuto la battaglia del no alla piattaforma dei rifiuti e lancia un nuovo obiettivo che prevede un grande processo di partecipazione dei cittadini. Infatti nella prima parte dell’assemblea si sono dettate le linee guida sulle quali il Comitato coinvolgerà le prossime energie: risanamento del bacino del Vibrata, avvio del Contratto di Fiume, riconversione dell’agricoltura convenzionale in agricoltura organica. Ciò che mi preme sottolineare è che come comitato ci sentiamo in dovere di segnalare le problematiche ma che ci aspettiamo la risoluzione delle stesse nelle sedi adeguate. Quindi i cittadini che hanno a cuore l’ambiente altro non sono che il propulsore di processi che devono essere però gestiti dalle istituzioni. Nel caso della Wash ciò è successo. Il lavoro dovizioso del sindaco Laurenzi è stato molto apprezzato e senza dilungarci in questo caso esistevano elementi ostativi che la commissione ha rilevato, forniti proprio dal comune di Nereto in Conferenza dei servizi” continua Raffaele Quaglia. “Si è fatto un passo avanti ieri. Il sindaco di Nereto ha rassicurato i cittadini dichiarando di aver avviato indagini sulle aziende sorte in zona vincolata; in più rileviamo dagli interventi che si sono susseguiti- presenti anche i consiglieri regionali Cipolletti, Di Matteo e Pepe – la volontà di sostenere il rilancio economico in chiave ecologica della Val Vibrata. Si dovranno individuare soluzioni compatibili col benessere dei residenti del territorio e già da domani il comitato, supportato dal geologo Luca Di Carlantonio, pensa ad una nuova sfida: il parco fluviale. Il comitato ha bisogno dell’apporto di tutti; invitiamo pertanto tutti i cittadini a condividere questo linea di pensiero orientata all’amore per l’ambiente” conclude il presidente del Comitato –  Raffaele Quaglia Presidente “Comitato Uniti per un futuro vivibile e pulito”

Read Previous

Incidente stradale con quattro morti nel pescarese

Read Next

Psicologia, il disagio delle Forze dell’Ordine ed il coraggio di parlare