CALCIO – SERIE D. AL GIRO DI BOA, CON LA SOSTA AD UN PASSO…

Dopo un tour de force di quasi tre mesi c’è voglia di staccare la spina e godersi il meritato riposo. Si spiegano così i sei anticipi nel girone F di serie D che, in questo fine settimana, andrà in scena con l’ultima giornata del girone di andata. Turno di campionato che sarà anche l’ultimo dell’anno 2018 visto che poi le ostilità, con la prima di ritorno, ripartiranno il 6 Gennaio, giorno dell’Epifania. Alle 20:30 di sabato, in posticipo, fischio d’inizio tra Cesena e Real Giulianova con i bianconeri romagnoli caricati a mille dopo il sorpasso al Matelica in testa alla classifica. Facile prevedere uno straordinario colpo d’occhio al Manuzzi con i giallorossi di mister Stallone che, comunque, proveranno a regalarsi un Natale con i fiocchi. Nel pomeriggio, di sabato, gli altri cinque incontri. Al Mariani Pavone atteso derby tra Pineto e Avezzano, due squadre che vogliono arrivare al giro di boa con un risultato positivo per alimentare i rispettivi obiettivi. Gli adriatici di mister Amaolo intendono consolidare il quarto posto in classifica chiudendo l’anno con la nona vittoria, nelle ultime undici giornate. Le Marche saranno il centro nevralgico con due sfide di particolare interesse. Al Tubaldi la Recanatese ospiterà il lanciato Forlì, rivoluzionato dal mercato e desideroso di tirarsi fuori dalla zona calda, nella terra di Leopardi sfida tra bomber, Pera e Sivilla da una parte, Del Sante e Ambrosini dall’altra. Al Carotti di Jesi, invece, i padroni di casa, in crisi dopo ultime battute d’arresto che hanno compromesso la posizione di classifica, ospiteranno una Sangiustese che, in trasferta, ha ottenuto i risultati migliori, 5 vittorie e 4 pari, unica formazione ad essere ancora imbattuta lontano dal campo amico. Non ha mai vinto al di fuori del Valle Anzuca, invece, il Francavilla che, a Martorano di Cesena, contro una Savignanese un po’ in calo ma pur sempre ostica da affrontare, andrà a caccia di quel guizzo che potrebbe dare una svolta al campionato dei giallorossi che ora possono contare anche sulle reti del bomber Dos Santos. Al Nuovo Romagnoli altra occasione per il Campobasso per allontanarsi dalla zona rossa, i molisani, imbattuti da cinque turni e forti di tre vittorie di fila, chiederanno strada alla Sammaurese. Il programma sarà completato dalle quattro sfide domenicali. La vice capolista Matelica giocherà ad Isernia con l’organico falcidiato dalle squalifiche (assenti in tre) e con la voglia di cancellare le ultime tre sconfitte. La Vastese ha chiesto ai suoi tifosi un appoggio nel quasi derby contro l’Agnonese, mentre, a distanza di oltre un mese, l’ultima il 14 Novembre, ha come unico obiettivo il ritorno alla vittoria il Notaresco. I rossoblù hanno accusato un leggero calo, in termini di risultati, ma hanno sempre offerto prestazioni di livello. E contro il Santarcangelo al Savini c’è l’occasione, avversario permettendo, di regalare una gioia ai propri tifosi per mettere la classica ciliegina sulla torta ad una prima parte di campionato straordinaria. Punti in palio per la salvezza, infine, nel derby di Monte San Giusto tra il Montegiorgio, due vittorie in fila ed il Castelfidardo che, al contrario, si presenterà con quattro sconfitte consecutive sul groppone.

Read Previous

ALBA ADRIATICA, REINTRODOTTA LA TASSA DI SOGGIORNO: APPROVATO IL REGOLAMENTO IN CONSIGLIO. SCATTERA’ NEL LUGLIO 2019

Read Next

BABBO NATALE TECNOLOGICO A CROGNALETO!