Basket A2, Roseto perde a Bologna (92-81) proiettandosi ai play-off

Gli Sharks escono sconfitti dal PalaDozza di Bologna contro i padroni di casa della Fortitudo, chiudono la stagione regolare a quota 30 punti, con il pensiero che ora ovviamente è rivolto ai playoffs,  incrocio nel primo turno che sarà contro la Remer Treviglio di coach Vertemati e dell’ex Borra. Roseto che nel match in terra emiliana recupera Lazar Nikolic, e con coach D’Arcangeli che ruota tutti i suoi uomini a disposizione, finisce la regular season in ottava posizione, pari punti con Mantova ma con gli scontri diretti a sfavore: miglior marcatore locale Cinciarini 24 punti, seguito da Delfino con 22, in casa Sharks 21 per Rodriguez, 19 Person e 14 Sherrod, gloria anche per Luca Cocciaretto, 2 punti per l’under biancazzurro.

D’Arcangeli parte con Rodriguez, Canka, Person, Akele e Sherrod, risponde Martino con Fantinelli, Cinciarini, Hasbrouck, Leunen e Prunotto: l’inizio è tutto bolognese, con un mostruoso Cinciarini ( 9 punti e 3/3 dal campo nei primi cinque minuti ), ben coadiuvato da Fantinelli, e i locali scappano subito con un break di 16-10, e successivo primo time-out ospite. Al rientro Roseto aggredisce maggiormente in difesa ed inizia a correre in attacco, contro break biancazzurro di 5-12 con due triple di Rodriguez e Pierich e + 1 sul 21-22 a un minuto dalla fine del primo parziale; il solito Cinciarini riporta sopra Bologna, prima che Sherrod ristabilisca la totale parità a fine periodo, 24-24  Nel secondo quarto Roseto riparte subito forte, le folate offensive di Akele e Rodriguez siglano il 31-35 del 15°,  i bolognesi accorciano con Mancinelli e poi vanno sopra con la fisicità di Delfino , 49-43 all’intervallo.

Al rientro dall’intervallo lungo si continua a segnare con regolarità: Sherrod apre le danze, Cinciarini mette due canestri di fila, ma da qui comincia lo show balistico di Carlos Delfino, 11 nel periodo per l’ex Bucks e Bologna scappa per la prima volta nel match sul 56-47 al 24°. I padroni di casa cominciano ad alzare il muro anche in difesa, gli Sharks trovano più di una difficoltà e complice anche i problemi di falli di alcuni giocatori il divario diventa più ampio, fino a toccare il 68-52 dopo un lay-up di Mancinelli. Il parziale si conclude sul 73-59.

Nei primi 2/3 minuti dell’ultimo periodo Roseto cerca di rientrare, le triple di Canka e Eboua, insieme ai canestri di Nikolic, dicono 75-67 e meno 8 Sharks:  ci pensa Hasbrouck con due missili da 8 metri e far ritornare il divario sulla doppia cifra di vantaggio per gli emiliani, 81-67  al 35°: Person e Nikolic sono gli ultimi a mollare, ma ormai il vantaggio bolognese è troppo grande, con D’Arcangeli che regala un paio di minuti anche a Cocciaretto, bravo nel capitalizzare due punti. Finisce 92-81 per la Fortitudo.

Ora sotto con la post season: domenica 28 gara 1 al PalaFacchetti di Treviglio, si replicherà martedì 30, poi si tornerà a Roseto venerdì 3 per gara 3 ( ev. gara 4 domenica 5 e ev gara 5 a Treviglio mercoledì 8).

Read Previous

Pineto, un pezzo di bistecca rischia di soffocarlo: 28enne salvato da operatore 118

Read Next

Metanoia: la band compie 5 anni e festeggia con un concerto a Giulianova