LISTA CIVICA “OLTRE” CONTRO COMUNE E GESTORI: “PERCHÉ A SAN BERARDO SI FANNO PAGARE LE STRISCE BLU?”

“Come mai se oggi è San Berardo, Santo Patrono di Teramo e quindi giorno di festa per la Città, viene chiesto il pagamento della sosta sulle strisce blu da parte degli operatori che hanno in gestione questi stalli?”. Se lo chiede il Gruppo della Lista Civica “OLTRE” che sottolinea come, a rigor di logica, vista la festività segnata in rosso sul calendario locale la sosta dovrebbe essere gratuita comme le domeniche e gli altri giorni festa. “A prescindere da quanto previsto dalla convenzione crediamo che sarebbe stata cosa buona e giusta lasciare la sosta gratuita anche per incentivare l’afflusso di gente in centro storico in concomitanza con la Fiera di San Berardo e dare così un sostegno concreto al commercio in centro in prossimità delle festività natalizie e tenuto conto che in tanti oggi non lavorano”.

Il Gruppo della Lista Civica “OLTRE” chiede, a tal proposito, un chiarimento e, nel caso, un intervento risolutivo del Sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto, per fare in modo che a San Berardo tutti possano parcheggiare gratuitamente anche su questi stalli. “D’altro canto – conclude la nota – è scritto anche sui cartelli che segnalano le strisce blu che non si paga nei giorni festivi. E San Berardo a Teramo non è forse da considerarsi una giornata di festa?”.

Read Previous

ROSETO, AL VIA LA ZTL PERMANENTE IN VIA THAULERO  

Read Next

GIULIANOVA, IL COMUNE SI AGGIUDICA CIRCA 20MILA EURO DALLA REGIONE PER IL CONSUMO DEL ‘PESCATO LOCALE’ NELLE MENSE SCOLASTICHE