Mit, Contadini e Comunità in Festa domenica 19 nel teramano

Riceviamo e pubblichiamo:

Circa un anno fa un gruppo di piccoli produttori agricoli delle colline teramane ha dato vita ad un progetto di valorizzazione dell’Agricoltura contadina; quella diffusa, ma poco visibile agricoltura a conduzione familiare attenta alla sostenibilità non solo nel ciclo produttivo (chimica 0, plastic free, biodiversità) ma come impatto di vita sul pianeta.
Nasce così il MIT, Mercato Itinerante della Terra  dedicato allo chef scomparso prematuramente Gabriele Marrangoni, con l’intento di costruire una forte alleanza tra chi produce, chi mangia e chi governa.
Il 29 maggio prossimo a Roma si terrà l’evento lancio del  Decennio internazionale dell’agricoltura familiare.
Perchè?
Perchè i piccoli e piccolissimi produttori di tutto il mondo producono circa l’80% del cibo che noi mangiamo, sono custodi di biodiversità, mantengono vivi i saperi antichi, il paesaggio rurale, promuovono la cultura contadina e sono parte attiva dell’economia sostenibile, ma sono a rischio di estinzione per problemi che vanno dal cambiamento climatico al peso insostenibile dei costi e della burocrazia.
Così, dopo che nel 2014, le Nazioni Unite hanno lanciato l’Anno Internazionale per l’agricoltura familiare, ci si è resi conto che un anno non sarebbe bastato per invertire rotta ed è stato proclamato un intero decennio, 2019-2028, in cui la Politica è chiamata a mettere in atto misure urgenti a sostegno dell’agricoltura contadina.
“Poiché crediamo, come ci insegna l’ Agroecologia, che solo uniti, solo come comunità, possiamo davvero cambiare le cose, abbiamo organizzato una festa di comunità domenica 19 maggio; non solo contadini, ma anche artigiani,associazioni e rappresentati della società civile tutta!”
L’evento si terrà a Villa Zaccheo nel comune di Castellalto, presso lo spazio antistante la pizzeria Vincent  in via America 111, dalle 11 alle 18.
Oltre a fare la spesa direttamente dai produttori agroecologici e dagli artigiani, dalle 15 si potrà prendere parte ai tanti laboratori proposti dalle associazioni aderenti all’iniziativa; pastificazione con Grani antichi, compostaggio domestico, canto corale tradizionale, degustazione di olio extravergine di oliva, erbario tascabile e tanti altri.
Dalle 12 alle 19 si potranno gustare le pizze speciali realizzate dal maestro pizzaiolo Vincent Di Marcello con i prodotti del MIT e, appuntamento imperdibile per grandi e piccini, alle 12 il flash mob per sostenere il decennio dell’Agricoltura familiare.
” Produrre cibo, é o non é la cosa piú importante, la cosa che fa funzionare il mondo, e fa funzionare il mondo prima di ogni altra cosa?”

Contadini e Contadine del Mercato Itinerante della Terra

Read Previous

Gatti ex Manicomio, ora ci pensa il Meta: partono denunce e sopralluogo dei volontari con Unite

Read Next

Sant’Omero, sabato open day nella ristrutturata Scuola dell’Infanzia