Grandi eventi, la difesa di Cuzzi: gare non possibili

PESCARA – “Non era possibile una messa a gara degli eventi, perché se devo realizzare una rotatoria potrò mettere a gara i tanti soggetti che possono realizzare l’opera, ma se devo portare Vasco Rossi a Pescara, per valutazioni promozionali, turistiche o altro, questo cantante lo può portare solo la multinazionale che ne ha l’esclusiva nazionale e l’agenzia territoriale che ha ricevuto la delega territoriale“. Così l’avvocato Nicola Lotti, che insieme al collega Gianfranco Iadecola difende l’ex assessore comunale ai Grandi eventi, Giacomo Cuzzi, questa mattina nel tribunale di Pescara, al termine dell’interrogatorio di garanzia del suo assistito. “Noi ci siamo limitati a rilevare come l’infungibilità degli eventi e la particolare natura dell’oggetto delle delibere assunte dalla Giunta quando era assessore Cuzzi, fanno sì che non ci possa essere una procedura comparativa – ha aggiunto Lotti -. L’infungibilità della prestazione artistica è peraltro riconosciuta anche da una delibera del 2014 della Corte dei Conti sezione Liguria, che oggi viene citata anche nelle attuali delibere della giunta in carica” – ANSA –

Read Previous

“Curiosando” sbarca a Giulianova. Antiquariato e collezionismo nel mercatino più diffuso della costa adriatica

Read Next

Chef Romito, 20 anni di attività con un menu celebrativo sold out