Aggressione a Beatrice Ion: un coro di solidarietà dallo sport e dalla politica

ROMA – “Succede ancora che la disabilità sia vittima di violenza condita da parole di razzismo. Voglio manifestare vicinanza alla giovane atleta di basket in carrozzina Beatrice Ion, che milita nella squadra nazionale, che ha subìto ignobili attacchi insieme al padre. Forza Beatrice“.
Così su Twitter l’assessore allo Sport di Roma Capitale Daniele Frongia.

Un forte abbraccio a Beatrice Ion e al suo papà, vittime di una vergognosa aggressione. È assurdo che nel 2020 ci siano ancora episodi come questi. Forza Beatrice, siamo con te e con tutte quelle persone costrette ogni giorno a fare i conti con stupidità e ignoranza“. Lo scrive su Twitter Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

Piena solidarietà alla giovane Beatrice Ion, vittima di una aggressione ripugnante” è espressa dal ministro dello Sport Vincenzo Spadafora con un messaggio su Facebook. . “La ragazza di origini romene è nella nazionale italiana di basket in carrozzina e, come lei stessa racconta, insieme alla sua famiglia è stata aggredita fisicamente e con insulti razzisti. Ora il padre ha uno zigomo rotto – ricorda il ministro – Sono davvero dispiaciuto, spero che i responsabili vengano assicurati presto alla giustizia“. “A questo si aggiunge il brutto episodio del team manager dell’Atalanta – aggiunge Spadafora – per il quale si è già, giustamente, attivata la procura federale della Figc“.

L’Umana Reyer Veneziaesprime la propria vicinanza a Beatrice Ion, atleta della Nazionale di Basket in Carrozzina, vittima di una vile aggressione. Continueremo a promuovere i valori dello sport in contrasto a violenza, ignoranza e intolleranza. Ti aspettiamo in campo!“. Lo
scrive la società lagunare sui propri profili social.

Non è più ammissibile giudicare aggressioni razziali nei confronti di persone disabili. È ora di dire: basta!” Così il deputato del Pd Andrea Rossi, commentando “il vero e proprio accanimento razziale” nei confronti della campionessa paraolimpica Beatrice Ion e di suo padre, “malmenato nel tentativo di difenderla“. “Questo ennesimo gesto vile non può rimanere impunito – ha aggiunto Rossi- perché stiamo correndo il rischio di assuefarci a qualsiasi quotidiana violenza . È indispensabile un lavoro costante, in famiglia e nella scuola, per educare alla civiltà i nostri ragazzi . A Beatrice e al suo papà arrivi tutta la solidarietà mia personale e dell’intero gruppo del Pd alla Camera” – ANSA –

Read Previous

Ruzzo, rottura adduttrice: diversi comuni nel teramano senz’acqua

Read Next

FOTO | Teramo, grande festa per l’ultracentenaria Maria Rodomonti: 104 anni portati splendidamente