PNRR: il Comune de L’Aquila si candida a cinque bandi di “Italia digitale 2026”

L’AQUILA –  Migliorare l’esperienza dei cittadini e la fruizione digitale dei servizi comunali. Con questa finalità il Comune dell’Aquila ha stabilito di aderire ai bandi del Ministero per l’Innovazione tecnologica e la transizione digitale (MITD) a valere sul piano strategico “Italia digitale 2026” finanziato dal PNRR, che stanzia complessivamente 6,74 miliardi per la digitalizzazione della PA.

La giunta comunale ha approvato martedì scorso la candidatura ai cinque avvisi pubblicati sul sito “PAdigitale2026”, che permette ai Comuni di accedere alle risorse previste nel Piano strategico per la transizione digitale e la connettività per implementare i servizi digitali.

Si tratta di una sfida fondamentale per l’innovazione e l’ammodernamento dei servizi comunali e, nello specifico, riguarderà l’estensione dell’utilizzo delle piattaforme nazionali di identità digitale (sistema pubblico di identità digitale – SPID e carta d’identità elettronica – CIE), l’attivazione di nuovi servizi su app IO, la migrazione di nuovi pagamenti elettronici sulla piattaforma Pago Pa, il trasferimento dei sistemi locali in cloud e il miglioramento dei servizi digitali.

L’obiettivo è quello di avvicinare i cittadini e l’amministrazione attraverso interfacce sempre più intuitive, fruibili e alla portata di tutti e creare le condizioni per una società socialmente più coesa e resiliente.

Read Previous

Viabilità, L’Aquila: chiusura via Sallustio dal 16 al 25 maggio

Read Next

Polizia locale, lunedì 16 e martedì 17 la consegna delle Benemerenze