Comuni Cratere Teramo e L’Aquila, Manola Di Pasquale: rivedere Carta degli Aiuti

L’AQUILA – Rivedere la Carta degli Aiuti per riequilibrare e cancellare la penalizzazione inferta ai Comuni del cratere sismico della provincia di Teramo e dell’Aquila è una battaglia che il Partito Democratico condivide con determinazione, al fianco dei consiglieri regionali, a cominciare da Pierpaolo Pietrucci.

E’ più che mai urgente, in seno al Consiglio regionale, creare una coscienza condivisa sul tema delle aree interne e sul sistema degli aiuti di Stato: è una battaglia che non può e non deve avere colore politico.

Il sistema degli “aiuti” va considerato un importante moltiplicatore per la ripartenza economica e la ripresa sociale delle nostre aree interne che, nella maggior parte dei casi, coincidono con le aree colpite dai due eventi sismici del 2009 e del 2016/2017.

Assistere all’esclusione di 15 Comuni teramani su 16 è inaccettabile e testimonia la superficialità progettuale del Centrodestra regionale, distante dalle reali esigenze di intere comunità da ricostruire. Il nostro obiettivo resta la ricostruzione: non solo quella materiale ma anche quella sociale ed economica, solo così si inverte il trend dello spopolamento, solo così le imprese restano e investono, solo così le nostre aree interne, duramente messe alla prova, possono ripartire – Manola Di Pasquale, presidente Pd Abruzzo

Read Previous

Elezioni comunali L’Aquila, presentazione delle lista 99 L’Aquila per Stefania Pezzopane

Read Next

Colledara, “I muri raccontano… ricorrenza dell’Unità d’Italia”. Quaresimale, fondamentale la storia del territorio