Calcio D, porta male la diretta tv: il Campobasso espugna Notaresco (1-3) ed il Matelica è a -6

NOTARESCO – In una giornata nella quale il Campobasso degli ex Cudini, De Angelis e non soltanto, consumano la loro “vendetta sportiva” espugnando Notaresco (1-3 con tripletta di Cogliati e ottavo goal di Romano), il girone F di serie D ricorda che il cammino resta ancora molto lungo prima di credere che il sogno della Lega Pro sia quasi una realtà. La terza battuta d’arresto stagionale, la seconda in casa per gli uomini di Vagnoni, apre le porte alla risalita del Matelica, che resta ancora distante 6 punti ma che nelle ultime tre giornate ne ha recuperati altrettanti…: ecco questa è la concretezza che riporta tutti con i piedi ben saldi in terra, ricordando che prima di brindare al “miracolo sportivo”, di acqua sotto i ponti dovrà ancora passarne tantissima.

Nella giornata, torna a sorridere, soffrendo, il Pineto, che batte il Chieti di misura al minuto 83 (Tomassini), mentre il Giulianova che va in vantaggio a Vasto nella ripresa (Cipriani), non può gioire per il pari di Palumbo quasi allo scadere: è un punticino che non soddisfa, se così conseguito. Giornata nerissima per l’Avezzano, che doveva assolutamente vincere contro la Sangiustese e non certamente uscire battuta (0-1, Bonaventura nel primo tempo) da un confronto diretto, quasi drammatico, calcisticamente parlando, patendo anche l’espulsione dell’ex bomber del Teramo, Masini, per doppio giallo.

Fortunatamente per il Notaresco, ha perso anche la Recanatese (2-1) ad Agnone, in una giornata nella quale sono da considerare non negativi anche i pareggi di Porto Sant’Epidio e di Tolentino (contro il Cattolica ed il Fiuggi, entrambi per 1-1) che hanno aiutato indirettamente le abruzzesi impelagate nella lotta per evitare i play-out.

Classifica: NOTARESCO 46 – Matelica 40 – Recanatese 36 – Campobasso 35Vastese, Pineto, Montegiorgio 30 – Agnonese 29 – Fiuggi e Vastogirardi 25 -Tolentino 22Sangiustese e P.S. Elpidio 20Giulianova 17Chieti 17Avezzano 15 – Cattolica 13 – Jesina 12

Read Previous

Calcio C, Teramo meritatamente corsaro in Sicilia (0-1): decide Magnaghi

Read Next

Recuperato un escursionista scivolato sul monte Sevìce nel parco Sirente Velino