“Basta spazi pubblici a chi utilizza gli di animali”, i volontari de “La Foresta Che Avanza” contro gli spettacoli circensi

SANT’EGIDIO – “I nostri ripetuti appelli per porre fine a questi spettacoli di sofferenza in Abruzzo sono finora rimasti inascoltati – spiega in una nota il movimento – Gli strumenti amministrativi per impedire la sosta dei circhi con animali esistono e sono a completa disposizione delle amministrazioni locali, in particolare quelle comunali. Constatiamo come questa battaglia non sia stata una priorità per i sindaci e gli assessori del teramano, che fino ad oggi hanno semplicemente ignorato questa fondamentale lotta per i diritti degli animali.

Fortunatamente si intravede uno spiraglio con la candidatura alle prossime comunali di S.Egidio alla Vibrata del candidato di CasaPound Italia, Roberto Monardi. Il programma elettorale del candidato sindaco di CPI prevede infatti lo stop ai circhi con animali sul suolo comunale. Lodevole presa di posizione che non ha eguali nei programmi degli altri candidati.

In attesa – conclude la nota – dell’approvazione di una normativa nazionale che ponga definitivamente fine agli spettacoli del circo con animali selvatici, La Foresta Che Avanza sosterrà sempre chi si fa portavoce delle nostre istanze e si impegni nella sensibilizzazione dei temi ecologisti”.

Read Previous

Banche: Federconsumatori in piazza per l’intollerabile farsa del Governo sui rimborsi

Read Next

Lavoro, incontro Marsilio-Ugl su sicurezza e precariato