Coronavirus, per l’Ass.ne Nuove Sintesi un esperimento di ingegneria sociale

TERAMO – “Verrà un tempo in cui gli uomini impazziranno, ed al vedere uno che non sia pazzo, gli si avventeranno contro dicendo «Tu sei pazzo! », a motivo della “sua dissomiglianza da loro” (Sant’ Antonio Abate).

Mai tale affermazione risulta così tanto calzante come in questo periodo. Nel clima da pandemia di questi mesi, la paura ha paralizzato così tanto le persone da indurle ad un sonno della ragione dal quale è difficile svegliarle; chi prova a dare una interpretazione che vada oltre il problema sanitario e tenti di porre domande sui tanti dubbi che risiedono dietro questa vicenda, viene tacciato molto spesso di essere superficiale o addirittura complottista. La verità è che tutto è opaco in questa vicenda: un virus, molto probabilmente ingegnerizzato, che servirà a riequilibrare i rapporti geopolitici mondiali, un virus che muta in continuazione, che non dà immunità, non sappiamo quanti siano i morti esclusivamente da covid e quanti quelli per malattie pregresse! Ma davvero siamo disposti a cedere la nostra libertà per la paura di un virus di cui non conosciamo granché, su cui è stato detto tutto e il suo contrario?

Svegliamoci e chiediamoci il perché, a pochi giorni dal primo decreto, in TV e sui giornali mainstream ci sia stato un battage continuo: “Niente sarà più come prima” oppure “Bisogna abituarsi a nuovi stili di vita”. Perché mai? Un virus passa, perché non dovremmo tornare alla vita normale? Si ha l’impressione che di queste libertà violate con un semplice atto amministrativo, non sarà facile riappropriarsi. Da mesi, oramai, la politica latita e ha ceduto il passo ad un manipolo di virologi che ha capito poco o nulla del virus ma ha pensato bene di chiuderci in casa, agli arresti domiciliari e assurgere la scienza a dogma! Quella parte di scienza che, invece, consiglia cure, che ha evidenziato che il problema non è a livello polmonare ma di natura vascolare, viene bistrattata e invitata a tacere semplicemente perché non è allineata ai voleri di Big Pharma che da anni, oramai, è dietro la medicina ufficiale e vuole a tutti i costi vaccinarci. Lo scenario che si aprirà dopo questa fase sanitaria, sarà devastante: una crisi economica molto più grave di quella vissuta finora, con la solita massoneria plutocratica che farà incetta delle nostre aziende; ci accorgeremo solo allora che la pandemia sarà stata il punto di partenza per realizzare qualcos’altro che ora alla maggioranza sfugge! Risulta evidente che dietro questa sedicente pandemia, si nascondano i soliti poteri mondialisti che mirano al controllo totale delle nostre vite e a ridurre l’uomo ad un atomo… Non ci credete? E perché mai Bill Gates, osannato da tutti come un grande filantropo, rivela in una intervista che non ci saranno più assembramenti di massa? Tra l’altro, scopriamo, che Bill Gates è il maggiore finanziatore di vaccini e il maggiore finanziatore dell’Oms che a sua volta ha dichiarato la pandemia; beh tante domande dovrebbero sorgere spontanee… Finora l’esperimento di ingegneria sociale per creare una schiavitù umana, è riuscitissimo: tutti hanno obbedito sopraffatti dal terrore. Fino a quando? Anche quando ci toglieranno il pane? Destiamoci dal torpore e prendiamo consapevolezza: il Covid 19 è il punto di partenza, nuovi scenari si apriranno sempre più distopici!”

Ass.ne culturale Nuove Sintesi.

Read Previous

Fase 2, Pezzopane (Pd): governo intervenga su reparti Psichiatria in Abruzzo. Emblematico il caso di Teramo

Read Next

Coronavirus in Italia: sono 199 nuovi malati (- 326), i decessi 195 (+ 21) ed i guariti 1.225 (ieri 1.740)