Breaking News :

ACS tra i promotori della grande danza italiana con la NID Platform

Fin dalla seconda edizione ACS Abruzzo Circuito Spettacolo dà il proprio apporto alla New Italian Dance Platform 2019, alla sua quinta edizione, considerata universalmente la più importante vetrina di danza italiana.
Si tratta un evento dal respiro internazionale rivolto ai distributori, festival ed enti teatrali italiani ed esteri, sottolineando alcune particolari adesioni come quella del Canada e del Québec grazie alla presenza di due delegazioni culturali, l’attiva partecipazione del network internazionale Aerowaves attraverso il progetto Springback Academy, la presenza tra i commissari di Li Ming, Vice Presidente del Center for Shanghai International Arts Festival che è il primo degli scambi culturali inseriti in un accordo di collaborazione con il Festival di Shanghai, firmato in occasione della II As-
semblea del Forum Culturale Italia – Cina nel marzo scorso.
27 spettacoli, 8 locations, 1450 ore di danza: si presenta così la quinta edizione di NID – New Italian Dance Platform, che si terrà dal 10 al 13 ottobre 2019 a Reggio Emilia, organizzata da ATER, Circuito Regionale Multidisciplinare, Fondazione Nazionale della Danza e Fondazione I Teatri in collaborazione con Rete Anticorpi in stretta collaborazione con il Mibac – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.
Alla NID Platform partecipano come promotori 31 tra i più importanti enti italiani di promozione dell’attività coreutica affiliati ADEP e ACS è tra questi “Siamo molto contenti di partecipare a questo importante evento, progetto speciale del MiBac, insieme a tanti colleghi in tutta Italia” dichiara Eleonora Coccagna Direttore ACS “Ritroviamo tra i nomi delle eccellenze italiane tanti professionisti che in questi anni hanno portato i loro lavori a Teramo e in Abruzzo nei teatri da noi programmati e a Teramo con il Festival Interferenze, perché ACS da sempre è attenta alla distribuzione dell’eccellenza, e stiamo lavorando per poter portare anche nella nostra Regione, tra qualche anno, un evento così importante e qualificante, attivando così un eccezionale strumento di rilancio dell’immagine regionale, un volano per l’intero comparto culturale e turistico”.
Il programma di NID 2019 presenta il meglio della danza nazionale grazie ad una attenta opera di selezione della Commissione che per il 2019 ha scelto 15 titoli dei 202 spettacoli candidati.

Il programma vedrà in scena:
AVALANCHE (Marco D’Agostin – Associazione Culturale VAN); BAD LAMBS (Michela Lucenti- Associazione Culturale Balletto Civile); BERMUDAS (Michele di Stefano – mk ); DE
RERUM NATURA (Nicola Galli – TIR Danza Associazione Teatrale); FULL MOON (Mauro
Astolfi – Spellbound Contemporary Ballet); SEEKING UNICORNS (Chiara Bersani – Associazione
Culturale Corpoceleste); GRACES (Silvia Gribaudi – Associazione Culturale Zebra); HARLEKING (Ginevra Panzetti e Enrico Ticconi – Associazione Culturale VAN); INTRO (Andrea Costanzo Martini – Balletto di Roma); JOIE DE VIVRE (Simona Bertozzi – Compagnia Simona Bertozzi | NEXUS); KOKORO – site specific version (Luna Cenere – Associazione Culturale Körper); LA MORTE E LA FANCIULLA (Michele Abbondanza e Antonella Bertoni, Compagnia Abbondanza/Bertoni); UN/DRESS – site specific version (Masako Matsushita, Nanou Associazione
Culturale); VN (Cristina Kristal Rizzo, CAB 008); WRECK – LIST OF EXTINCT SPECIES (Pietro Marullo – Associazione Culturale Chiasma).
Oltre alla presentazione di spettacoli compiuti, una delle novità più significative dell’edizione
2019 è rappresentata dagli Open Studios, una nuova sezione che intende offrire a compagnie
affermate e ad artisti emergenti un’ulteriore opportunità di partecipare alla piattaforma, con
progetti coreografici in via di sviluppo e che non abbiano ancora debuttato: OPACITY#5 (Salvo Lombardo, Associazione Culturale Chiasma); HOME (Daniele Albanese – Stalker, Nanou Associazione Culturale); GRAND PRIX (Giuseppe Vincent Giampino, TIR Danza Associazione Teatrale); PUNK. KILL ME PLEASE (Francesca Foscarini e Cosimo Lopalco, VAN Associazione Culturale); PASTORALE (Daniele Ninarello, Compagnia Daniele Ninarello/CodedUomo); LES MISERABLES (Carlo Massari, C&C Company); ELEGIA (O DELLE COSE PERDUTE) (Stefano Mazzotta, Zerogrammi); ANNOTAZIONI PER UN FAUST/EVOCAZIONI (Tommaso Monza e Claudia Rossi Valli – Natiscalzi DT, Compagnia Abbondanza/Bertoni).
Il programma degli spettacoli e degli eventi collaterali è consultabile on line su https://www.nidplatform.it/

Read Previous

Teramo, trasferita al “Cardarelli” la 42enne di San Nicolò ustionata con l’alcol

Read Next

Giunta d’Abruzzo: sì al rendiconto 2018 e via libera spoil system