VICENDA ANNA CAPPONI, LA SODDISFAZIONE DELLA CONSIGLIERA DI PARITA’ MONICA BRANDIFERRI

TERAMO – La Consigliera di Parità della Provincia di Teramo, Monica Brandiferri, ha appreso con soddisfazione la notizia del reintegro in ufficio della vigilessa Anna Capponi. La sentenza emessa dal tribunale di Teramo da parte del giudice del lavoro Maria Rosaria Pietropaolo ha stabilito l’annullamento del licenziamento intimato dalla Commissione Disciplinare del Comune di Teramo.

La Consigliera di parità aveva preso parte al sit-in organizzato dal coordinamento #iostoconannacapponi, nella mattina del 29.01.2019,  giorno fissato per l’udienza.

 

La Consigliera di Parità, figura istituzionale che opera sul territorio offrendo una concreta e adeguata assistenza, gratuita, ogni qualvolta una lavoratrice o un lavoratore denuncia una violazione della normativa nello svolgimento del rapporto di lavoro, prende spunto da questa triste vicenda per ribadire che non bisogna avere paura di denunciare qualsiasi forma di discriminazione nei luoghi sia si tratti di: mobbing, stalking, molestie sessuali e verbali, trasferimenti, congedi parentali, part-time, flessibilità nell’orario di lavoro e nella maternità, discriminazioni di accesso al lavoro e in quelle salariali, nell’avanzamento di carriera, per l’età, la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro ecc., anche se la vicenda di Anna Capponi può spaventarci. 

 

Read Previous

FOTO | “IL MARE A SCUOLA”, DOMANI A ROSETO E GIULIANOVA ULTIMA TAPPA DELLA CAMPAGNA ALIMENTARE DEL FLAG COSTA BLU

Read Next

BASKET A2, COLPO DEL ROSETO SHARKS A FORLI’ (76-84)