Basket B, esordio vincente per la Pallacanestro Roseto contro Jesi (80-70)

PALLACANESTRO ROSETO – AURORA BASKET JESI   80-70   ( 13-25, 23-13, 23-15, 21-17 )

ROSETO: Di Emidio  9,  Sebastianelli  2, Palmucci   , Ruggiero 15,  Pastore  14,  Llukacej  n.e., Nikolic   19, Serafini   6, Lucarelli 15         All. Trullo
JESI: Ferraro 17, Ginesi n.e., Mentonelli  3 , Montanari   , Magrini  14, Giampieri  9, Rezart n.e., Cocco  2, Valentini  6, Quarisa  7, Giacchè  8, Konteh  4
NOTE: Tiri da 2: Roseto          24/38     ;   Jesi        12/27
            Tiri da 3:  Roseto          7/14         ;  Jesi         14/26
            Tiri Liberi: Roseto         11/13       ;  Jesi         4/6
            Rimbalzi: Roseto  29 (  6  offensivi ) ;  Jesi     21  (  5   offensivi )
            Assist:  Roseto  9 ; Jesi   6
USCITI PER 5 FALLI:  nessuno
Esordio con vittoria in campionato per la Pallacanestro Roseto che vince tra le mura amiche del PalaMaggetti contro Jesi e conquista i primi due punti stagionali. Non è stato però affatto facile battere Magrini e soci, con i marchigiani che avevano toccato addirittura il +17 nel secondo quarto ( 13-30 ): nella seconda parte di gara  si ergono ad assoluti mattatori  Lucarelli, Ruggiero e Nikolic, anche se i primi due avevano ricucito il gap tra il 15° e il 20°,  mentre il classe ’99 ha concluso il match con 19 punti e 8 rimbalzi; buone cose anche da parte di Pastore con 14 punti, 9 per Di Emidio, mentre non sono stati della gara i vari Amoroso, Cocciaretto, Pedicone e Gaeta. Dall’altra parte ( out Rizzitiello ) miglior marcatore Ferraro con 17, Magrini chiude con 14, Quarisa si ferma a 7. Due dati statistici importanti a fine gara: 32 punti concessi nel secondo tempo e l’ottima percentuale dai due punti, 24/38.
Trullo a inizio gara parte con Di Emidio, Sebastianelli, Pastore ( suoi i primi punti della stagione di Roseto ) e la coppia Serafini-Nikolic sotto canestro, risponde Ghizzinardi con Giacchè, Magrini, Giampieri, Ferraro e Quarisa: inizio scoppiettante degli ospiti, con i canestri di Ferraro e Giampieri che scrivono 9-17- al 5’. Timeout locale, dentro Ruggiero che prova a dare la scossa con una tripla, ma i marchigiani sono mortiferi dai 6,75 e chiudono il parziale addirittura sopra di 12, 13-25.
Il secondo periodo inizia sulla falsariga del primo: Mentonelli e Konteh siglano il massimo vantaggio Jesi, 13-30; Roseto è nel pallone, Lucarelli e Di Emidio firmano un break di 7-0 ma l’Aurora Basket ha nel duo Giacchè-Konteh spunti importanti. Roseto non molla e trova un parziale di risposta con capitan Ruggiero e soprattutto Lucarelli: di Serafini i 2 punti della parità a quota 36, prima che ancora Ferraro blocchi il tabellone luminoso all’intervallo sul 36-38.
Al rientro dagli spogliatoi gli ospiti tornano a segnare con continuità da tre punti: parziale di 12-2 in un amen grazie a 4 triple consecutive e punteggio sul 38-50 al 23°, con l’inerzia tutta dalla parte dei marchigiani. Roseto ricomincia a mordere in difesa,  Di Emidio segna per il meno 8, Lucarelli lo segue a ruota mentre per gli ospiti il canestro comincia a diventare una chimera , Nikolic segna il primo canestro dal campo e Ruggiero con 4 in fila firma il 53-50 del 27°, anzi Pastore allunga ancora con una tripla, break devastante dei biancazzurri di 18-0, che chiudono avanti il terzo periodo sul 59-53 con una triplissima di Nikolic.
L’ultimo periodo si apre con due tiri liberi di Aleksa Nikolic, Magrini chirurgico dai 6,75 per il meno 5 Jesi e Quarisa torna ad essere un fattore. Contro break però dei padroni di casa ancora con Nikolic e Serafini, 65-58 al 33°, ancora Quarisa , ma Roseto ora è più sciolta in attacco e Ruggiero danza nell’area jesina che è un piacere. 4 in fila di un scatenato Nikolic ( 18 punti nel secondo tempo ) danno il massimo vantaggio ai padroni di casa, 71-61,  Jesi perde più di una palla di troppo e non capitalizza a dovere, con il tempo che comincia ad essere amico dei biancazzurri. L’Aurora Basket non riesce a più segnare subendo la fisicità di Roseto: ancora Nikolic a sugellare una prova super, Lucarelli e Pastore chiudono definitivamente il match dalla lunetta. Vittoria importantissima per i ragazzi di coach Trullo che ora guardano con più serenità al prossimo impegno, domenica 6 dicembre a Civitanova.

Read Previous

COVID, c’è bisogno di sangue e plasma: la Fidas Teramo invita i donatori e li ringrazia per tutto dicembre con un dono di Natale

Read Next

VIDEO | Coronavirus, Luca Corona: “Il Sindaco e le scuole: una storia di ordinaria confusione”