Breaking News :

Calcio 5, la Lisciani non vede la luce e cade 3-1 in casa con l’ES Chieti

TERAMO – Si decide tutto nella ripresa, ma è ancora ko per la Lisciani Calcio a 5. Nell’undicesima di Serie C1, i biancorossi cadono 3-1 contro l’ES Chieti. La poca incisività sotto porta e qualche distrazione di troppo mostrano le difficoltà dei teramani nel rimettersi in carreggiata.
Scontro diretto alla Palestra di Torricella, con 3 punti di vantaggio per i neroverdi alla vigilia rispetto alla compagine aprutina. Mister D’Angelo costretto a lasciare ai box Leonardo Fazzini, affidando la difesa della porta a Marinucci, confermato dopo la scorsa gara.
Avvio subito propositivo per i locali, con il tocco di Rucco sul secondo palo dove Marcone non aggancia. Al 4’ lo stesso Marcone scarica da destra in diagonale senza centrare la porta. Pochi istanti dopo, sugli sviluppi di un calcio fermo, Di Febo conclude due volte di seguito in area ma viene murato in entrambe le occasioni da D’Amico. Tra l’8’ e il 10’ Marinucci para due volte su Di Paolo e Mastrovincenzo, salvando i suoi. Lisciani che si rivede con il tiro da fuori di Compagnoni che lambisce il palo. Subito dopo è Novelli a cercare il gran gol da centrocampo trovando solo l’esterno della rete. Rischia grosso la compagine di coach D’Angelo quando Festa se ne va in contropiede e, anziché servire un compagno sul secondo palo, cerca la gloria personale e trova la risposta di Marinucci. Dall’altra parte Rucco scarica di prima dall’out di destra, Trusgnach devia in angolo. Dallo stesso, la palla arriva a Di Febo che manda alto da ottima posizione. L’estremo dice di no anche a Passamonti in chiusura di tempo e all’intervallo è 0-0. La seconda frazione ha avvio con un lampo neroverde: Di Paolo serve Mastrovincenzo sul secondo palo ma il numero 8 spara alto. La Lisciani ha la chance più ghiotta quando Marcone si libera al tiro davanti al portiere ma trova l’opposizione di Trusgnach. Cambio di fronte, stavolta Mastrovincenzo non sbaglia con una azione personale sulla sinistra finalizzata sul primo palo, 1-0 ospite. Reagisce la squadra biancorossa, ma Trusgnach è si oppone in ogni modo due volte su Passamonti e poi su Marcone. Nuova stoccata dalla distanza di Passamonti che pizzica l’incrocio dei pali. L’ES Chieti si fa vivo con un nuovo contropiede di Ivor, ma Marinucci ribatte. Altro tiro di Marcone da fuori al 12’, altra grande risposta di Trusgnach. Al 16’ tiro-cross di Compagnoni dalla destra, devia Marcone e il portiere salva. Dall’altra parte, Mastrovincenzo recupera al limite, salta Marinucci e piazza in buca d’angolo il 2-0. Subito dopo, Di Febo si guadagna una punizione al limite, batte Novelli che scaraventa sotto la traversa l’1-2 che ridà speranza ai biancorossi. Sfiora il pari il team locale con una deviazione sottoporta di Passamonti che prende in controtempo Trusgnach, ma il portiere si tuffa all’indietro e recupera mettendo fuori. Nei 4’ di recupero, mister D’Angelo si gioca la carta del portiere di movimento a caccia del meritato 2-2. Ci prova Passamonti dalla destra, ma ancora nulla da fare di fronte ai riflessi di Trusgnach. All’ultimo, De Leonardis intercetta a metà campo a porta libera e insacca il 3-1 definitivo. 4 punti ancora a referto per la Lisciani, attesa ora dalla dura prova in casa dello Sport Center tra una settimana.
Tabellino
Lisciani Calcio a 5 – ES Chieti 1-3 (0-0 pt)
Lisciani C5: Cipollini, Piarulli, Passamonti, Rucco, Compagnoni, Di Giandomenico, Novelli, Crisante, Marcone, Marini, Di Febo, Marinucci. All. D’Angelo.
ES Chieti: Menichelli, Fragale, Festa, Ivor, Marinelli, D’Amico, Mastrovincenzo, Di Paolo, De Leonardis, Falco, Trusgnach. All. Graziani
Arbitri: Andrea Fiasca (Avezzano) e Giovanni Di Nicola (L’Aquila) 
Marcatori: 2 Mastrovincenzo (E), Novelli (L), De Leonardis (E)
Ammoniti: Passamonti (L), Di Giandomenico (L), Falco (E)
Recupero: 1’ pt; 4’ st
Ufficio Stampa ASD Lisciani Calcio a 5

Read Previous

FOTO e VIDEO | Gran Sasso, ancora senza esito le ricerce dell’uomo disperso sulla via del Centenario

Read Next

FOTO e VIDEO | Teramo, riaperto il Micro-nido: il Sindaco si scusa per il ritardo mentre la Marroni annuncia l’introduzione della musica lirica