STATALE 259, ALBERI SUI LATI DELLA CARREGGIATA PERICOLOSI: LA DENUNCIA DEL PSI VAL VIBRATA

SANT’OMERO – Negli ultimi giorni causa il maltempo ci siamo resi conto quanto siano fragili le piante che costeggiano le nostre strade. Soprattutto i pini che a causa delle loro radici poco profonde tendono a piegarsi se non ad abbattersi a causa di un vento superiore alla norma. Da mesi, circa sessanta pini che costeggiano la statale 259 della Val Vibrata sono contrassegnati da una croce gialla. Sono i pini che la provincia ( che sino a qualche mese fa deteneva l’obbligo della manutenzione di questa arteria stradale) aveva individuato come pericolosi per l’incolumità degli automobilisti. I motivi sono diversi: dall’essere oramai piante morte, esageratamente piegate verso la carreggiata oppure con radici che alzano l’asfalto della strada stessa causando pericolo per auto, moto sinanco biciclette. Guido Paci, responsabile del PSI della Val Vibrata sollecita l’ANAS (attuale manutentore) a tagliare finalmente queste piante estremamente pericolose prima di dover assistere all’ennesima tragedia dovuta ad una loro caduta sulla strada e chiedendo al presidente della Provincia Di Sabatino e al suo successore di farsi carico dei solleciti necessari affinchè venga risolto, prima dell’inizio dell’inverno, questo importante problema.

GUIDO PACI PSI VAL VIBRATA

Read Previous

VIDEO | LA RI-NASCITA DI TERAMO CON IL COMITATO CHE ILLUMINERA’ IL NATALE IN CITTA’

Read Next

LA LETTERA DEL VESCOVO DI TERAMO AI GIOVANI