San Nicolò, proposta di iniziativa popolare del Comitato per la manutenzione straordinaria e gli arredi urbani

TERAMO – Il comitato di frazione San Nicolò, presenterà in Comune la prima proposta di deliberazione di iniziativa popolare, uno degli strumenti messi a disposizione dall’amministrazione con il nuovo regolamento sulla partecipazione.
Il Comitato chiederà di aggiungere dei commi al regolamento, in modo da prevedere che una quota di risparmio, ottenuta grazie al lavoro dei cittadini attivi ed ai patti di collaborazione, possa essere messa sul territorio, sotto forma di arredi urbani, arredi sportivi e manutenzione straordinaria. La proposta di deliberazione di iniziativa popolare è uno degli strumenti più incisivi che i cittadini hanno per partecipare attivamente alle decisioni dell’amministrazione. Alla proposta segue, dopo il vaglio degli uffici competenti , la raccolta di 250 firme. Il Comitato darà simbolicamente brevi manu le carte agli amministratori nell’assemblea di martedì 6 ottobre alle 21 in Piazza Progresso.
Sono stati invitati il Sindaco D’Alberto (che col consigliere Lancione parleranno del recupero della Carlo Febbo, oramai avviato), l’assessora Falini che ci ragguaglierà sul campo sportivo Besso, e l’assessora Maranella, alla quale verranno esposti i problemi sui rifiuti e le micro discariche abusive e consegnate le proposte per la cura e l’igiene urbana della Frazione, in vista della gara per l’affidamento dei servizi di nettezza urbana e verde pubblico. Invitato anche l’assessore Di Bonaventura che potrebbe ragguagliare i cittadini sul piano asfalti.
La parola d’ordine è PARTECIPAZIONE.

Read Previous

Canzano, moto tampona fuoristrada sulla Ss 150: gravissimo un 60enne

Read Next

Canzano, il gruppo “Futuro e Territorio” contro aumento indennità di Sindaco e Giunta