Giro d’Italia, le predisposizioni tecniche ed operative della tappa Lanciano-Tortoreto

TERAMO – Nell’odierna riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, le predisposizioni tecniche ed operative per la “10 Tappa del Giro d’Italia 2020 – Lanciano/Tortoreto del 13 ottobre 2020”.
Il percorso previsto per la “10 Tappa del Giro d’Italia – Lanciano/Tortoreto del 13 ottobre 2020, per un totale di 177 km, interesserà la totalità del litorale teramano, nonché i Comuni di Colonnella, Controguerra e Corropoli. L’ingresso in provincia di Teramo, come da programma allegato, avverrà alle ore 14.00 circa con arrivo finale a Tortoreto (Lungomare Sirena), tra le 16.12/16,40.
Parallelamente alla citata kermesse sportiva si svolgerà, nella medesima data, la tappa della Seconda edizione del “Giro E-bike”, competizione a carattere cicloturistico di regolarità, con bici a pedalata assistita, riservata a circa 60 atleti non professionisti, che anticiperanno di circa 2 ore e 30 l’arrivo dei professionisti.
Nella riunione odierna del CPOSP, allargato alla partecipazione di tutte le Amministrazioni ed Enti, a qualsiasi tipo competenti e/o interessati all’evento, inclusi gli organizzatori dello stesso della RCS Sport, il Prefetto Angelo de Prisco ha voluto fare il punto della situazione con particolare riferimento: alle condizioni tecniche delle strade ricadenti nel percorso; alle modalità organizzative di safety e security da adottarsi lungo il percorso ed all’arrivo; alla sussistenza di eventuali problemi da risolvere.
All’esito dell’incontro il Prefetto, preso atto di quanto sin qui fatto e dell’impegno assunto dagli Enti intervenuti per definire gli interventi nel ristretto lasso di tempo utile, ha richiamato l’attenzione dei Sindaci sulla necessità che venga fornita alle popolazioni un’anticipata, capillare e precisa informazione sulle misure adottate nei rispettivi territori in occasione dell’evento (viabilità interdetta ed alternativa, parcheggi, eventuale chiusura anticipata delle scuole, sospensione delle fermate di trasporto pubblico lungo le strade del percorso, ecc.). Tutti i dettagli riguardanti le predisposizioni operative di sicurezza, di ordine pubblico e di soccorso, per le FF.OO., Polizie Locali, Corpi e volontari operanti nell’ambito del soccorso tecnico urgente e sanitario, formeranno oggetto di una prossima riunione tecnica convocata dal Questore, propedeutica per l’adozione di specifica e circostanziata ordinanza di servizio della citata Autorità provinciale di P.S.

Read Previous

Vaccini in Abruzzo, dal 1 ottobre via alla campagna di tutte le ASL

Read Next

Giro d’Italia, sui fondi per la viabilità D’Annuntiis replica con i numeri a Pepe