TERAMO – Dopo due anni di lavoro intenso, siamo riusciti a riportare la Fonte ad una condizione di dignità tale da farla ritornare tra i luoghi rilevanti della nostra città. Se nel primo anno il lavoro è stato più teso alla pulizia del sito monumentale ed allo studio del funzionamento della FONTE della teramanità, in questo secondo anno ci siamo occupati della sistemazione dell’area circostante e siamo riusciti a riportare alla luce quello che era Fonte della Noce nel progetto iniziale del Parco Fluviale. Negli anni passati, come ben saprete, l’intero sito era stato totalmente abbandonato, oggi, finalmente, possiamo dire di aver restituito in tutta la sua bellezza un pezzo di storia e di Parco Fluviale totalmente ignorato.
Ottenuto un tale risultato su Fonte della Noce, siamo felici di poter passare alla seconda fase del nostro progetto e cioè quello di sistemare l’area del sito monumentale di Ponte degli Impiccati.
A coronamento del nostro impegno per Sabato 1 Agosto dalle ore 18:30 abbiamo organizzato, anche grazie al contributo di “Teramo natura Indomita” e del Comune di Teramo, un live di tre talenti autoctoni, Davide Rasetti, Emanuele Fanì e Rebecca Rastelli. Durante la manifestazione offriremo un aperitivo con vini del territorio grazie ai sommelier di FISAR Teramo. Inoltre, essendo la sinergia fondamentale in questo momento delicato, grazie a Libreria Tempo Libero di Teramo avremo un banco di libri usati ma selezionati
che si potranno acquistare ad Offerta Libera per sostenere i lavori di Petrut che come ben saprete sono autofinanziati. Sempre per lo stesso motivo, sarà allestito un banco INTERAMNIA VRBS dove troverete le bellissime T?shirt in cotone organico dedicate ai tesori della nostra città. Non ci rimane che aspettare questa magica serata con la speranza di veder partecipare tanti teramani alla riscoperta di un luogo identitario che racchiude la Storia della città

 

Il direttivo di
PETRUT Archeoclub Teramo