TERAMO –  Incidente in parete sull’anticima Nord della vetta Orientale del Gran Sasso. Il primo di una cordata di alpinisti romani, precipitando, si è infortunato al quarto tiro della via alpinistica Alletto-Cravino. Si è reso necessario l’intervento dei tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico e dell’elisoccorso del 118 dell’Aquila.

L’elicottero, allertato dal rifugio Franchetti, ha imbarcato ai Prati di Tivo i tecnici del Soccorso Alpino della stazione di Teramo e li ha elitrasportati direttamente in parete.

L’alpinista romano, ferito ma non in pericolo di vita, è stato quindi trasportato all’ospedale San Salvatore dell’Aquila.

 

Il conduttore RAI Massimiliano Ossini, impegnato in un’escursione personale, ha assistito per caso al complesso intervento in parete del Soccorso Alpino.

“Siamo sul Gran Sasso, dove un alpinista è caduto in parete: il compagno ha chiamato il 118, e sul posto è stato inviato l’elicottero. L’operazione va a buon fine: il ragazzo viene recuperato con il verricello. E’ ferito, ha alcune fratture, ma non è in pericolo di vita.
Da tutto il Soccorso Alpino e Speleologico un augurio di pronta guarigione!”

Incidente sul Gran Sasso: interviene il Soccorso Alpino

Il conduttore RAI Massimiliano Ossini, impegnato in un'escursione personale, ha assistito per caso ad un complesso intervento in parete del Soccorso Alpino, impegnato a soccorrere un alpinista precipitato.Siamo sul Gran Sasso, dove un alpinista è caduto in parete: il compagno ha chiamato il 118, e sul posto è stato inviato l'elicottero. L'operazione va a buon fine: il ragazzo viene recuperato con il verricello. E' ferito, ha alcune fratture, ma non è in pericolo di vita. Da tutto il Soccorso Alpino e Speleologico un augurio di pronta guarigione!

Pubblicato da Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico – CNSAS su Domenica 30 giugno 2019