Masterplan Val Fino, replica di Di Bonaventura: “Ecco dove sono finiti i finanziamenti: sulle strade”

In merito alle dichiarazioni diffuse a mezzo stampa da Luciano Monticelli si precisa quanto segue con preghiera di pubblicazione per completezza di informazione:

La programmazione del Masterplan assegnato alla Provincia di Teramo per il Piano straordinario delle manutenzioni, in maniera trasparente e divulgativa,  è visibile a tutti sull’home page del sito dell’ente http://www.provincia.teramo.it/aree-tematiche/viabilita-e-trasporti/i-lavori-in-corso

I lavori riguardanti questa tipologia di finanziamenti sono stati avviati, e in alcuni casi conclusi, sin dal 2018 ( per esempio sulle strade attraversate dal Giro D’Italia) altri sono stati iniziati a maggio 2019 (si tratta di interventi che hanno bisogno di condizioni climatiche favorevoli) e un’altra parte è in fase di appalto.

La Provincia, con accordi e convenzioni con la Regione che risalgono al 2017, interviene solo ed esclusivamente ad integrazione del Masterplan Val Fino la cui realizzazione, per esplicita volontà della Regione e dell’allora governatore Luciano D’Alfonso, è stata affidata direttamente ai Comuni ancorchè avesse per oggetto strade di proprietà della Provincia: progettazione e gare sono gestite dal Comune capofila di Castilenti.

La Provincia, quindi, in Val Fino, con il Masterplan (perchè ha comunque realizzato altri numerosi lavori con i fondi sisma vedi la 365 ma non solo) interviene sulle seguenti strade:
(nb per chi non  ha l’immediata visione della scheda cliccare sui tre puntini a sx)

Masterplan 4.2 23 Cellino Castelnuovo-
Atri
Consegnati ma non iniziati
23/ D Montegualtieri
(Cermignano)
In fase di consegna
Masterplan 4.3 31 Castilenti Villa Bozza Consegnati
28/A Mutignano Consegnati
30 Tre ciminiere (Atri) Consegnati – in conclusione
31/B Cunetta Montefino
Villa San Romualdo (Castilenti)
Consegnati – lavori iniziati il 28/05/2019

3°  Nucleo “Manutenzione Stradale” –   Isola – Bisenti.

OPERA IMPORTO STATO DELL’OPERA DITTA (SE AFFIDATA)
Masterplan 3.1 MANUTENZIONE STRAORDINARIA VIABILITÀ DELLE STRADE PROVINCIALI” SULL’AREA TERRITORIALE DEI COMUNI DI CASTELLI, ISOLA DEL G.S., COLLEDARA, TOSSICIA, MONTORIO AL VOMANO. in corso di esecuzione
Masterplan 3.2 MANUTENZIONE STRAORDINARIA VIABILITÀ DELLE STRADE PROVINCIALI” SULL’AREA TERRITORIALE DEI COMUNI DI BASCIANO, PENNA S.ANDREA, BISENTI, CERMIGNANO, CASTIGLIONE M. R. – NOMINA RUP – APPROVAZIONE PROGETTO DI FATTIBILITÀ E PROGETTO DEFINITIVO ESECUTIVO – affidati
Masterplan 3.3 MANUTENZIONE STRAORDINARIA VIABILITÀ DELLE STRADE PROVINCIALI” SULL’AREA TERRITORIALE DEI COMUNI DI BISENTI, CASTIGLIONE M. R. E MONTEFINO in progettazione
Masterplan 3.4 MANUTENZIONE STRAORDINARIA VIABILITÀ DELLE STRADE PROVINCIALI” SULL’AREA TERRITORIALE DEI COMUNI DI CASTEL CASTAGNA, COLLEDARA, PENNA S.ANDREA, CERMIGNANO in progettazione

“Ecco dove sono finiti i soldi del Masterplan, dove tutti possono vederli, sul sito dell’ente – dichiara in proposito Diego Di Bonaventura – e naturalmente sulle strade, dove siamo in buona parte già intervenuti e su quelle dove interverremo nei prossimi mesi. Per onore di cronaca debbo precisare che si tratta di una programmazione avviata dalla precedente amministrazione e che sta seguendo, nel nostro caso, il normale iter previsto. Trasecolo alle parole di Monticelli, il Masterplan Val Fino affidato ai Comuni, dalle ultime notizie, è fermo alla progettazione, noi li stiamo spendendo e lui chiama in causa noi: dovremmo tutti tacere. Lo stato delle strade provinciali è sotto gli occhi di tutti, non bastano i comunicati a dissimulare la realtà: abbiamo bisogno di molti altri finanziamenti per sistemare davvero la rete viaria ed è la mia principale occupazione in questi mesi.  Devo ringraziare Monticelli, però, mi ha dato l’occasione per precisare ai tanti cittadini della Val Fino che certamente non lo sanno che la maggior parte degli interventi per la loro rete stradale è affidata ai loro Comuni e non alla Provincia e che per quanto ci riguarda le nostre risorse le stiamo già spendendo”.

Read Previous

La lezione di signorilità di Giovanni Zichella in un mondo malato

Read Next

Teramo, aggredisce i poliziotti dopo una breve fuga: denunciato un 17enne. Parapiglia in piazza Martiri