FURTI COLLEATTERRATO, IL SINDACO PROMETTE POTENZIAMENTO CONTROLLI E VIGILANZA. IL COMITATO SFOLLATI CHIEDE LA VIDEOSORVEGLIANZA

TERAMO – Dopo gli ultimi raid di vandali e sciacalli a Colleatterrato Basso si provvederà ad un giro di vite da parte del Comune. I residenti, dopo i furti di Natale alla palazzina Ater, al civico 48 in via Adamoli (leggi qui Colleatterrato Basso in preda a vandali e sciacalli), hanno allertato il Sindaco Gianguido D’Alberto. I cittadini sono stanchi di subire le visite dei ladri e chiedono maggiore sicurezza, anche con un rafforzamento della presenza delle forze dell’ordine, con un maggior numero di pattuglie in notturna. “Ho ascoltato le istanze dei residenti e ho colloquiato anche con il comandante dei Vigili Urbani  Franco Zaina – dice il Primo citttadino  – Dobbiamo necessariamente tornare a potenziare i controlli e la vigilanza da parte di tutte le forze dell’ordine“. Sulla questione stamane era intervenuto anche il Commissario Ater Nicola Salini, definendosisdegnato e sconcertato: si tratta di un’azione inqualificabile, che contribuisce a rendere ulteriormente difficile il momento di chi vive già in una situazione di grande difficoltà e che ha affidato, al ritorno nella propria abitazione, tutte le aspettative future”.

Nel frattempo il Comitato Sfollati Ater sollecita il supporto delle telecamere. “Maggiore videosorveglianza fermerebbe gli sciacalli. Inoltre forse sarebbe il caso che i portoni fossero chiusi e sigillati dalla stessa Ater, onde dare chance a tali soggetti. Ricordiamo inoltre che due anni fa portammo una raccolta firme al Questiore per chiedere l’istituzione di un servizio di ronda notturna. Ma non ci hanno dato mai risposte; l’unica risposta che abbiamo avuto sono i furti e gli atti vandalici“.

Read Previous

BASKET B, QUEL TRENO… PER I PLAY-OUT DELLA GLOBO CAMPLI

Read Next

VERTENZA UNIONALPHA, LA CONSIGLIERA DI PARITÀ BRANDIFERRI: “NEANCHE UNA LAVORATRICE DEVE ANDARE A CASA”