Benedetto Marcello, domenica al Convitto Delfico nuovo appuntamento con la XXVI Stagione Concertistica

TERAMO – Domenica 1° dicembre presso l’Aula Magna del Convitto Nazionale “M. Delfico” di Piazza Dante a Teramo, alle 17,30 nuovo appuntamento per la XXVI Stagione Concertistica dell’Associazione Orchestrale da Camera “Benedetto Marcello”. Recital pianistico del Maestro teramano Piero Di Egidio, con un programma romantico e appassionato. Artista di fama internazionale, Piero Di Egidio con la sua sensibilità e destrezza regalerà al pubblico trascinanti melodie di Brahms e Chopin, chiudendo con il più attuale Piazzolla.

Pier Di Egidio inizia a 7 anni lo studio della musica. Studia con Lucia Passaglia, già allieva di Benedetti Michelangeli e Cortot, presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze diplomandosi in Pianoforte nel 1984 con il massimo dei voti, lode, menzione ministeriale e premio quale miglior diplomato della Toscana. Prosegue gli studi privatamente con Guido Agosti, presso l’HochSchule Mozarteum di Salisburgo con Hans Graf ma soprattutto presso l’Accademia Perosi di Biella con Aldo Ciccolini, conseguendo il Diploma Triennale Superiore di perfezionamento e virtuosità. Successivamente, nel 2008, consegue presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari anche il Diploma Accademico di Secondo Livello in “Pianoforte ad indirizzo concertistico”, con il massimo dei voti e la lode. Parallelamente, si è laureato in Lettere nel 1989 , nell’Università di Firenze con il massimo dei voti, con una tesi sulla Sonata in si minore di Franz Liszt, relatore il M° Clemente Terni. Nel 2006 questo titolo è stato riconosciuto ope legis Laurea magistrale in “Musicologia e beni musicali”.

Premiato sin dalla giovane età nei più importanti Concorsi nazionali ed internazionali –uno per tutti il 1° Premio Assoluto del Concorso Internazionale di musica da camera di Caltanissetta – ha al suo attivo svariate centinaia di concerti in tutto il mondo: Italia, Germania, Austria, Gran Bretagna, Francia, Spagna, Brasile, Turchia, Stati Uniti, etc. per i più importanti Enti, Teatri e Associazioni. Tra i luoghi in cui si è esibito la Musikhalle di Amburgo, il Teatro Comunale di Firenze, il Parco della Musica di Roma, il Mozarteum di Salisburgo, la Fondazione Piccinni di Bari, etc. Tra le sue incisioni, meritano particolare segnalazione un CD monografico sulle ultime opere pianistiche di Beethoven e la prima incisione assoluta del Trio di Nino Rota, su concessione della Fondazione “Cini” di Venezia.

Ha un repertorio solistico e cameristico che spazia da Bach alla musica d’oggi, con una predilezione per L. van Beethoven e soprattutto per Franz Liszt, del quale è raffinato esecutore di gran parte della sconfinata opera pianistica. E’ anche apprezzatissimo esecutore di musiche per film (Morricone, Bacalov, Nascimbene, Crivelli, Piovani) e dell’opera di Astor Piazzolla. Ha eseguito quale solista con orchestra concerti di Bach, Mozart, Schumann, Liszt, etc. Vincitore di concorso a cattedre per la docenza di varie discipline sia musicali che letterarie in più ordini scolastici e AFAM, ha svolto attività didattica in ambito sia scolastico che AFAM nelle più svariate discipline. Dal novembre 2019 è titolare di una cattedra di Pianoforte nel prestigioso Conservatorio “A.Casella” de L’Aquila.
Proseguirà l’incontro, ad apertura concerto, con la Dott. ssa Paola Di Felice e il percorso di riflessione sull’arte dedicato al grande artista teramano Gennaro della Monica.

Concerto in abbonamento. Ingresso al singolo concerto 10 euro (ridotto 5,00 euro per studenti under 25, soci FIDAS e ARCI). L’ingresso per gli studenti delle scuole ad indirizzo musicale, del Liceo Musicale e del Conservatorio è gratuito.

Read Previous

Parchi giochi inclusivi e sicuri

Read Next

A Teramo Eit Food, la comunità europea della conoscenza e dell’innovazione per l’alimentare