SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Arrestato in flagranza di reato un 40enne campano che stava percuotendo la propria compagna, 44enne di origini pugliesi. Il fatto è accaduto questa notte nei pressi della stazione ferroviaria di San Benedetto del Tronto (Ap), quando gli uomini dei Carabinieri della locale Compagnia, allertati da alcuni passanti, hanno provvidenzialmente bloccato l’uomo, già conosciuto alle forze dell’ordine.

I maltrattamenti erano iniziati già sul treno sul quale i due viaggiavano per tornare nel brindisino, luogo di provenienza di entrambi, ma, per motivi ancora da chiarire, sono scesi a San Benedetto dove le percosse sono continuate nei pressi di un esercizio pubblico.

La donna è stata curata in ospedale da cui è poi stata dimessa con sette giorni di prognosi. Il 40enne, identificato ed arrestato in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia e lesioni, si trova ora rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto a disposizione della Magistratura ascolana.