Volley, la Futura Teramo chiude la prima fase con un una secca sconfitta contro Fermo (0-3)

TERAMO – La LG Impianti Futura Volley Teramo manda in archivio la prima parte di stagione con un secco 0-3 rimediato in casa contro la Pallavolo Don Celso Fermo. Nel match che serviva unicamente a completare il programma gare, visto che il terzo posto delle biancorosse era cosa certa da una settimana, le ragazze di coach Jana Kruzikova non brillano e mancano il dolce epilogo.
Ora resta da attendere l’indicazione della Federvolley sulla disputa e sulle modalità della seconda fase di B2. Teramo che fa registrare i 14 punti di capitan Imprescia e i 7 di Marta Di Carlo come migliori realizzatrici, con il 29% di squadra in attacco e il 65% di positività in ricezione.
Avvio sostanzialmente equilibrato, con Fermo che mette la testa avanti 1-3, ma c’è l’immediata ripresa locale che approfitta di alcuni errori marchigiani per passare 4-3. Futura a +2 con il pallonetto dal centro di Mazzagatti (9-7) e poi a +4 con la parallela lunga di Di Carlo (12-8). Qualche giocata da rivedere in impostazione per la squadra teramana riporta il risultato in parità sul 13-13, ma è fondamentale il servizio
violento e di difficoltà estrema in ricezione ad opera di Marta Di Carlo per tenere la LG Impianti avanti 17-15. Risultato ad elastico, con un costante +2 biancorosso subito recuperato dal sestetto di Postacchini. Orazi manda su Masciantonio il vantaggio fermano 21-22. Patriarca avvia il sorpasso delle sue, chiuso da un errore sotto rete di Capancioni (23-22). Di Carlo scarica da posto 3 il 24-24 che annulla l’unico set point ospite, ma il set si chiude con un attacco a vuoto di Di Marco con il 25-27 conclusivo.
Secondo periodo che vede scappare subito Fermo sul punteggio di 1-6, con l’ottimo start finalizzato dal muro di Mercanti su Imprescia. Lo stesso capitano di Teramo cerca di rimettere in gara le sue con un gran colpo per il 4-7. Poi è la solita Orazi a firmare il 4-8 ristabilendo un margine di sicurezza per le ospiti. Futura che non accelera, lo fa la Don Celso con l’8-14 firmato dalla parallela di Screpanti, che poi si ripete sul punteggio di 8-17. Non bastano alcuni punti di Imprescia a Teramo, il distacco resta importante e nel finale la Don Celso chiude 14-25.
Ci si aspetta la reazione teramana nel terzo set, ma l’avvio è ancora in salita con il muro di Rastelli al centro su Di Carlo per lo 0-2. Break biancorosso chiuso da 2 punti di Imprescia e dall’errore di Screpanti per il 4-2, ma la stessa numero 2 delle marchigiane si riscatta trovando il mani out del muro locale e pareggiando 4-4. Teramo tornerà avanti sul 7-6 con un ace sulla linea dei 9 metri di Imprescia. Fermo si rimette avanti e allunga a +2 8-10 con il block out trovato da Orazi, poi autrice anche del +4 sul 10-14. Imprescia e Di Marco firmano la rimonta della Futura sul 15-15. Strappo decisivo che arriva con il piazzato lungo a due mani di Capriotti (18-21). Imprescia e Patriarca annullano 3 match point su 5, ma non basta, finisce 22-25.
LG Impianti Futura Volley Teramo – Don Celso Fermo 0-3 (25-27; 14-25; 22-25)
LG Impianti Futura Volley Teramo: Peroni, Ragnoli 1, Imprescia 14, Gialloreto, La Brecciosa, D’Ugo 2, Brandimarte, Patriarca 6, Di Marco 5, Mazzagatti 6, Di Carlo 7, Masciantonio. All. Jana Kruzikova
Don Celso Fermo: Polini, Screpanti 8, Rastelli 4, Capancioni 1, Orazi 10, Ferranti, Aliberti 8, Mercanti, Rosi, Properzi, Petrini, Andreozzi, Armellini 1, Capriotti 3, Ricci 1. All. Guidomassimo Postacchini
Arbitro 1: Cristopher Binaglia
Arbitro 2: Immacolata Arienzo – Ufficio Stampa

Read Previous

Pepe su mancato ripascimento e aiuti comparto: “Giunta insabbiata… offesa la marineria abruzzese!”

Read Next

“Dopo di Noi” è la risposta teramana alle famiglie con persone in disabilità