Atr Colonnella, venerdì sciopero con picchetto dinanzi azienda: 100 lavoratori a rischio cassa integrazione

TERAMO – Venerdì 31 gennaio, alle ore 10.30, in concomitanza con lo sciopero di 8 ore ed il picchetto dei lavoratori ATR previsto davanti i cancelli del sito industriale di Colonnella, i segretari provinciali di FIM CISL, FIOM CGIL e UILM UIL di Teramo terranno una conferenza stampa nel corso della quale saranno illustrate le problematiche economiche e sociali che i lavoratori della storica azienda teramana stanno vivendo, i timori circa il futuro occupazionale e produttivo del sito e le prossime iniziative sindacali.

Alla conferenza stampa è prevista la partecipazione dei politici e degli amministratori locali che vorranno dare il proprio contributo per una risoluzione positiva della vertenza.

Sulla stessa però non sembrerebbero arrivare buone notizie. Lo stipendio di dicembre, secondo i sindacati, dovrebbe subire un altro mese di ritardo e dovrebbe essere pagato all’incirca per metà febbraio. Inoltre all’orizzonte ci sarebbe lo spettro della cassa integrazione per 100 persone per almeno 1 anno. Secondo i sindacati il tutto sarebbe legato ai lavori di ristrutturazione aziendale.

Read Previous

Vita Indipendente, Carrozzine Determinate contro Regione Abruzzo: norma snaturata e contro disabililità

Read Next

Silvi, gli studenti simulano un’Assemblea delle Nazione Unite: iniziativa dell’United Network Europa