VIDEO | BLACK OUT INFORMATICO, ASL E’ NEL CAOS: SI TAMPONA FINO A LUNEDI’ MENTRE SI SCOPRE CHE L’AZIENDA NON FU ALLERTATA DOPO PRIMO GUASTO

TERAMO – Riunione tecnco operativa stamane alla Asl di Teramo per cercare di risolvere la questione del blocco del sistema informatico. Presenti anche il Manager Roberto Fagnano e il direttore amministrativo Maurizio Di Giosai. La criticità è sempre in atto: si è nel caos. I dati non sarebbero compromessi, dicono in Azienda, ma c’è difficoltà ad espraporarli ed inserirli. Si cercherà di tamponare per tutta questa settimana, fino a lunediì prossimo almeno, in attesa che venga inserito il nuovo sistema Hardware. Questo si è  capito dai vertici aziendali. Nel frattempo ci siamo fatti illustrare dal responsabile dei Sistemi informatici della Asl Giovanni Di Antonio cosa sia veramente accaduto, scoprendo qualcosa di grave, ovvero che il sistema di allertamento non è avvenuto alla rottura del primo disco (tre sono quelli rotti). “La macchina non è gestita dalla Asl, ma da una ditta esterna, stiamo facendo  delle verifiche per capire il motivo per il quale non sono intervenuti subito. Neanche dopo la rottura del secondo disco. Ma hanno segnalato il guasto solo il 24 gennaio, il giorno che si è andato in tilt il terzo, e il sistema si è bloccato”. Il guasto comunque non si capisce come sia potuto accadere. “Se avessimo individuato il problema, staremmo già intervenendo”.  ASCOLTA INTERVISTA ESCLUSIVA AL RESPONSABILE SISTEMI INFORMATICI ASL GIOVANNI DI ANTONIO

COMUNICATO DELLA ASL DI TERAMO

Dopo una lunga riunione tra la Direzione Strategica, i Direttori di Dipartimento, i Tecnici informatici e i rappresentanti della Software house di supporto alla ASL di Teramo nella gestione del sistema informativo dei CUP, è stata messa a punto una procedura organizzativa di emergenza che consentirà, tramite l’uso di sistemi alternativi, di ripartire con l’erogazione di tutte le prestazioni, comprese quelle di Laboratorio Analisi, nella tarda mattinata di domani.
Persisterà qualche difficoltà solo nell’area delle prenotazioni che saranno comunque accettate dai CUP.
Gli utenti che hanno impegnative con classi di priorità “Urgente” e “Breve”, saranno presi in carico direttamente dalle strutture che erogano le prestazioni richieste, sempre passando prima da uno sportello CUP che fornirà tutte le indicazioni necessarie.
Gli utenti che devono eseguire prestazioni in tempi non urgenti, saranno comunque accolti nei CUP e potranno essere inseriti in una lista cartacea, in attesa di essere richiamati telefonicamente per definire con esattezza la data e l’ora dell’appuntamento.
Purtroppo il guasto che si è verificato è davvero critico e, anche a detta dei tecnici informatici di grande esperienza che se ne stanno occupando, assolutamente inusuale, tanto da rendere estremamente difficoltoso e temporalmente indefinito, il ripristino dei dati.
La ASL di Teramo si scusa ancora con i cittadini per i disagi subiti e li rassicura sul funzionamento di tutti i servizi, già dalla giornata di domani.

Read Previous

FOTO-NOTIZIA | CASTELLALTO, SPETTACOLARE INCIDENTE TRA DUE AUTO: NESSUN FERITO

Read Next

“INNAMORATI A TERAMO”, ECCO IL TITOLO DELLA 4 GIORNI DEL SAN VALENTINO TERAMANO CON UN FORTE MESSAGGIO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE