Roseto, presentata la 34^ edizione di “Sport per la Vita” con i Campioni del Mondo di Pattinaggio artistico

ROSETO –  Torna Sport per la Vita, il Gran Galà Internazionale di Pattinaggio artistico presentato questa mattina nell’aula consiliare del Comune di Roseto alla presenza degli amministratori e del comitato organizzatore. Il sindaco Sabatino Di Girolamo e il consigliere delegato allo Sport Marco Angelini, nel ringraziare la presidente Maria Luisa D’Elpidio per il grande sforzo organizzativo, hanno lodato la grande forza di volontà del comitato che da 34 anni resiste e propone un appuntamento di assoluta qualità nonostante i contributi esigui dell’amministrazione che nella misura in cui può fornisce supporto logistico ed economico. Il vicesindaco Simone Tacchetti, e gli assessori Luciana Di Bartolomeo e Orazio Vannucci hanno tenuto a evidenziare come questa manifestazione sia la sintesi riuscita tra sport, prevenzione e solidarietà in virtù della presenza dei più grandi campioni dello sport, del partenariato con il servizio di Screening della Mammella della Asl di Teramo guidato da Fabrizio Capone e del sostegno al Centro regionale di Fibrosi cistica diretto da Paolo Moretti oltre che dell’Unitalsi presieduta da Dante D’Elpidio.

Le luci della 34° edizione si accenderanno sabato 9 febbraio, dalle 20.30, nel PalaMaggetti di Roseto degli Abruzzi. Anche quest’anno sono tanti gli ingredienti della manifestazione di cui si è detto molto orgoglioso anche il presidente provinciale del Coni Italo Canaletti che ha parlato di “esempio da seguire per altre realtà sportive”. Tra i punti qualificanti di questa edizione ci sono:
I campioni del Mondo: Luca Lucaroni, Rebecca Tarlazzi, Alice Esposito, Federico Rossi, Alessandro Amadesi, Rachele Campagnol, Asya Sofia Testoni, Giovanni Piccolantonio, Daria Alexandra Matei.
La solidarietà: l’intero incasso della serata sarà devoluto a ben due associazioni:
la Lifc Abruzzo -Centro Regionale Fibrosi Cistica dell’Ospedale di Atri;
l’Unitalsi sezione abruzzese;

Premio Rosa d’argento 2019: Dott. Paolo Moretti, già responsabile del Centro Regionale di Fibrosi Cistica dell’ospedale di Atri.
Ospiti: Nel corso della serata si esibiranno due giovani talenti della Fondazione Luciano Pavarotti. Martina Gresia (Soprano) e Vasyl Solodkyy (Tenore).
Ospite l’attore Tommaso Ramenghi, alias Tommaso Belli della fiction Rai Un passo dal cielo 4. Tommaso Ramenghi è testimonial della campagna di sensibilizzazione della Lega Italiana Fibrosi Cistica.
Particolarmente significativi i messaggi lanciati in conferenza stampa sul senso più ampio della solidarietà che hanno inteso lanciare Celestino Ricco in qualità di presidente della sezione Abruzzo della Lega Italiana fibrosi cistica e Dante D’Elpidio come presidente dell’Unitalsi. “La solidarietà non può manifestarsi solo attraverso questi eventi, ma deve tradursi in un miglioramento della qualità della vita e in una maggiore capacità di coinvolgimento della popolazione a sostegno dei malati. Ecco dunque che la solidarietà non può essere intesa solo come beneficenza – ha detto Celestino Ricco – ma come capacità di farsi carico, anche da parte delle istituzioni, di strutture d’eccellenza come il centro di fibrosi cistica di Atri che deve essere messo in condizioni di operare bene”. Attualmente il centro ha in carico 110 pazienti, ma ulteriori 2/3 frequenta centri distribuiti tra le Marche e il Lazio.
“L’importanza di queste manifestazioni – ha detto invece Dante D’Elpidio – va oltre il semplice sostegno economico che anche è importante, ma consiste soprattutto nell’opera di sensibilizzazione alla generosità e al dono del proprio tempo libero che è una ricchezza ben più grande del sostegno che viene quantificato economicamente”.

La manifestazione di pattinaggio artistico sarà aperta da una coreografia realizzata dagli atleti di tutte le Società di pattinaggio abruzzesi e la partecipazione straordinaria della pluricampionessa del Mondo Debora Sbei che è anche testimonial dello Screening della Mammella che da quattro anni sposa la manifestazione del pattinaggio artistico raggiungendo risultati confortanti dal punto di vista delle prevenzione. Fabrizio Capone ha infatti parlato di una copertura del 65% della popolazione interessata dal programma di prevenzione, un risultato che supera ogni più rosea previsione visto che l’obiettivo dei primi due anni era quello del raggiungimento della soglia del 40% che è stata ampiamente superata. Più di 400 atleti saranno in pista per continuare a dare vita al sogno di Licia quello di vedere riunite tutte le realtà regionali di pattinaggio e, dal 2012, questo sogno si realizza.

Il presidente del comitato organizzatore Maria Luisa D’Elpidio, ha ribadito che i costi della manifestazione sono interamente coperti da sponsor ed enti, cosicchè l’intero incasso potrà essere devoluto a fini benefici dell’iniziativa che da quest’anno gode anche del sostegno della Diocesi di Teramo che attraverso la Caritas promuoverà la distribuzione dei torroni abbinati alla manifestazione.

Oggi Sport per la Vita è la manifestazione italiana più longeva dedicata a questo bellissimo sport e il merito va tutto a Licia Giunco, sensibile insegnante e dirigente sportiva, che ha ideato il Gran Galà, e che ha lasciato questa importante eredità. La prevendita è andata molto bene ma ci sono ancora biglietti disponibili per la serata. Quindi l’invito è di acquistare il biglietto del costo di 10 euro per sostenere lo sport i giovani e la solidarietà. La serata sarà presentata dalla giornalista Mirella Lelli.

Read Previous

GARA PARCHEGGI SENZA ESITO, CI VUOLE UN NUOVO BANDO. SINDACO D’ALBERTO: ABBATTERE COSTI E TUTELARE POSTI DI LAVORO

Read Next

MOSCIANO, SI COSTITUISCE COMITATO A SOSTEGNO DI GIOVANNI LEGNINI