RISERVA BORSACCHIO, INCONTRO FRA GLI OPERATORI E AGRICOLTORI ORGANIZZATO DALLE GUIDE

ROSETO – Il 31 Gennaio 2019, alle ore 9.00 presso il Palazzo del Mare a Roseto Degli Abruzzi si terrà l’evento “Una Riserva di opportunità”. Un’appuntamento che crea un primo e ragionevole confronto fra gli operatori, agricoltori ed allevatori della Riserva Borsacchio con esperti di fama nazionale ed internazionale sui temi dello sviluppo naturale, la difesa del suolo, l’agricoltura sostenibile e presentando uno studio che darà finalmente un valore al faticoso lavoro degli uomini e donne che ogni giorno vivono nella Riserva Borsacchio.

L’incontro è organizzato dalle Guide del Borsacchio in collaborazione con le maggiori associazioni ambientaliste italiane:WWF,Legambiente, Italia Nostra e FIAB, con la partecipazione dello IAAP, Erbamata,l’Istrice e l’associazione Italiana Insegnanti di Geografia. Patrocinato dal Comune di Roseto Degli Abruzzi, dall’AMP Torre del Cerrano e dal Collegio dei Periti Agrari di Pescara,Ascoli e Teramo.

All’incontro saranno presenti gli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Di Poppa – Rozzi” con invito esteso agli studenti del Polo Liceale Saffo e dell’Istituto Superiore Moretti di Roseto Degli Abruzzi.

Al tavolo degli esperti saranno presenti: il Colonnello dei Carabinieri Forestali Gualberto Mancini, il Biologo ed Entomologo Remo Angelini specializzato nella risoluzione delle problematiche derivanti dal degrado ambientale ed infine l’Agro-Metereologo Giovanni Narciso appena rientrato dalla Birmania dove ha condotto un progetto per contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici con la partecipazione e finanziamento del governo Canadese ed Australiano.

Nel corso della giornata si presenteranno le linee di progetto e finanziamento del GAL TerreVerdi Teramane destinate all’ambiente ed agricoltura e le relazioni sul progetto di ascolto delle esigenze degli allevatori ed agricoltori della Riserva Borsacchio.

Un’appuntamento di livello nazionale che punta a confrontarsi con chi vive la quotidianità nella Riserva lavorandoci con fatica. Non è più possibile parlare di Riserva Borsacchio senza interagire con chi vive al suo interno. La chiave dello sviluppo di quest’area passa dall’ascolto delle esigenze di chi ci vive.

 

Read Previous

MONTAGNA 5 STELLE, BOTTA E RISPOSTA TRA PENTASTALLATI E STEFANIA PEZZOPANE (PD)

Read Next

SILVI, RISCHIO REVOCA FINANZIAMENTO PER IL VILLAGGIO DEL FANCIULLO