TERREMOTO, DI STEFANO: “NON CI VOLEVANO 6 MESI PER AFFIDARE LA DELEGA ALLA RICOSTRUZIONE AL SOTTOSEGRETARIO ALL’EDITORIA”

L’AQUILA – “Qualche giorni fa, nel corso di un convegno a L’Aquila, avevamo denunciato assurda assenza di un delegato alla ricostruzione. Oggi, invece, leggiamo che il Ministro Di Maio ha annunciato
che il Consiglio dei Ministri darà la delega, per le aree sismiche, al sottosegretario Vito Crimi. “.Così Fabrizio Di Stefano, Candidato Presidente alla Regione delle “Civiche per l’Abruzzo”, che aggiunge: “Non ci volevano sei mesi per affidare la delega alla ricostruzione al Sottosegretario all’Editoria, alle problematiche attinenti alla ricostruzione. Una delega così distante dalle problematiche che ci riguardano, a differenza della precedente che aveva almeno deleghe più affini, seppur non essendo, come Crimi, abruzzese”.

Di Stefano aggiunge: “Questo dimostra lo scarso peso politico dei rappresentanti del nostro territorio al Governo. Forse Di Maio, in Abruzzo per fare campagna elettorale alla candidata dell’M5S, pensava di fare cosa gradita ai cittadini e a chi opera nella ricostruzione. Invece, è l’esatto contrario. Mi auguro vivamente di sbagliarmi ma ritengo che – la totale distanza delle competenze di Crimi rispetto alle problematiche del nostro Abruzzo – non lascia presupporre nulla di buono per una popolazione che aspetta risposte urgentissime, ormai da troppi anni”.

Read Previous

ATTIVO UNITARIO CGIL-CISL-UIL, LE PRIORITÀ PER LA LEGGE DI BILANCIO 2019 AL CENTRO DEL DIBATTITO

Read Next

RAPPORTO NATALITA’, ANDREA COLLETTI (M5S): L’ABRUZZO HA UN TREND NEGATIVO